Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Questione di principio.

Già altre volte ho parlato in questo blog del varietà operistico radiofonico "La Barcaccia".

Inopinatamente, quest’anno il programma sarà sospeso per un paio di settimane, a partire dal 2 aprile.

Su Operaclick è nata l’iniziativa di protestare, civilmente, spedendo una mail che manifesta il disagio degli appassionati.

Di seguito, ecco il testo:

"Egr. Dott. Valzania,

apprendo che dal 2 al 13 aprile 2007 la trasmissione "La Barcaccia" sarà sospesa per far posto ad altro programma.
Ritengo che sospendere (anche se solo per alcuni giorni) una trasmissione ormai storica e seguita come "La Barcaccia" sia un altro sintomo di quanto poco rispetto ci sia per gli appassionati di Opera lirica che si vedono sempre più privati della possibilità di seguire la loro musica e tutto quello che la concerne. Inoltre, si sospende una trasmissione che è già di breve durata (45 minuti sono davvero pochi) e che è rimasto uno dei pochi contatti, alla radio, con questo fantastico mondo che è l’Opera Lirica (per non parlare della televisione).
Veramente si rimane molto delusi da quanto gli appassionati di questo genere siano considerati dalla RAI ascoltatori di serie B. Eppure pagano un canone anche loro!

Questa mia vuole essere una protesta per una scelta a mio parere molto discutibile e anche se, probabilmente, rimarrà lettera morta, che almeno faccia riflettere chi si occupa della programmazione di RAI Radio TRE.

La saluto cordialmente."

Chi volesse aderire all’iniziativa, farebbe un piacere a me ed alla cultura in generale.

La mail va indirizzata così:

s.valzania@rai.it

Cc

radiotre@rai.it

Grazie a chi vorrà darci una mano.

Annunci

23 risposte a “Questione di principio.

  1. utente anonimo 29 marzo 2007 alle 9:08 am

    Troppe sono le categorie trascurate dalla TV e dalla radio pubblica.
    Non credi?
    medusa

    Mi piace

  2. megbr 29 marzo 2007 alle 10:22 am

    Claudio Martini, il Presidente della giunta regionale toscana, è un appassionato di musica classica e si è adoperato con impegno per una stazione radio -Rete TOscana Classica- che trasmette solo musica classica 24 ore su 24. Non solo trasmette musica di qualità ma ci sono interventi e servizi di assoluto interesse e piacevolezza e completezza, come la vecchia radio 3 di una volta. Non mi interessa pubblicizzare l’uomo politico ma il fatto che occorre solo la volontà della buona amministrazione … piccola pretesa borghese che ultimamante, assume -drammaticamente – i connotati di un proclama quasi rivoluzionario…

    Mi piace

  3. utente anonimo 29 marzo 2007 alle 11:04 am

    Il lato positivo potrebbe essere che verrà ripreso. Ci sono programmi interessanti che si sono persi negli archivi…
    :o)

    Margot

    Mi piace

  4. gabrilu 29 marzo 2007 alle 11:17 am

    Accidenti! Era una trasmissione che mi piaceva molto, ultimamente non l’ho potuta ascoltare e non sapevo di questa novità.
    Se mi crolla pure il baluardo di RadioTre sono proprio rovinata. Già dalla TV sono scomparsi da tempo tutti i programmi di concerti, opere, teatro…
    Che squallore.

    Mi piace

  5. mu 29 marzo 2007 alle 12:04 pm

    Giusto una curiosità: al posto della Barcaccia che trasmetteranno?

    Mi piace

  6. MariaStrofa 29 marzo 2007 alle 1:39 pm

    Ciao, non seguivo il programma ma ne ho sentito parlare quando leggevo it.arti.musica.classica e per la full immersion che ho fatto nella lirica.

    “mi è increscioso quel giovin”

    “perché? a me invece simpatico egli è”

    il primo brano imprato a memoria.

    🙂

    Mi piace

  7. amfortas 29 marzo 2007 alle 3:11 pm

    Chiedo scusa, ma per mancanza di tempo, rispondo oggi solo a medusa e Giorgia.
    Medusa, hai ragione, ma io mi occupo di Musica Lirica e non di altre discipline artistiche, quindi ora mi concentro su questo problema.
    Giorgia, al posto della Barcaccia va in onda un programma di cui so solo che sarà condotto da David Riondino e Stefano Bollani.
    A me Rondino sta sulle palle da sempre, mentre mi piace molto Bollani, sia come intrattenitore sia come musicista.
    È evidente che il punto non è questo, però: quello che conta è che una trasmissione che si occupa d’opera lirica e che tra l’altro e stata mutilata nel corso degli anni di mezz’ora di tempo (Foyer, nel 1989 durava un’ora e mezza), perde 15 giorni di programmazione :-).
    Magari il nuovo programma sarà splendido, ma a me preme solo questa circostanza.

    Mi piace

  8. bobregular 29 marzo 2007 alle 4:10 pm

    “m’è increscioso Stinchelli!” (LOL)
    mò scrivo 🙂

    Mi piace

  9. gabrilu 29 marzo 2007 alle 7:02 pm

    Amfortas hai ragione. Bollani mi piace moltissimo, ma non capisco proprio perchè non posso ascoltare sia l’uno che l’altro (programma) e se ne deve per forza sacrificare uno

    Mi piace

  10. ivyphoenix 30 marzo 2007 alle 8:52 am

    faccio il piacere a te!
    yessss
    spedisco subito

    Mi piace

  11. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 9:00 am

    Carissimo,
    ho letto da butter il tuo decalogo delle canzoni del cuore. Ci ho trovato The blever’s daughter (Damien Rice) e La cura di Battiato!!!… capolavori assoluti … A butter in realtà ho “donato” Your song” di Elton John, che trovo dolcissima. a presto! Flavia

    Mi piace

  12. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 10:33 am

    E fai bene, la mia del resto era solo una provocazione.
    medusa

    Mi piace

  13. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 1:12 pm

    difendere spazi e attenzioni acquisite mi sembra una buona cosa, soprattutto se si rischia l’oscuramento perchè considerati fruitori di nicchia. Non sarebbe la prima volta e non mi stupirei. Purtroppo.

    PS: Med sei sil solito sobillatore!!! prrrrrrrrrrrrrrr

    La Bambolina

    Mi piace

  14. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 6:02 pm

    La piovra ha spedito.
    ciao

    Mi piace

  15. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 6:08 pm

    Guarda che a Valzania la mail non arriva. Ho ricevuto la notification.
    Ho mandato la mail, mutatis mutande, alla sola radiotre.
    ciao dalla piovra

    Mi piace

  16. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 7:37 pm

    mi sono tirata giù tutti i titoli, grazie 😉 ma ti giuro che potevi anche non tralasciarla la lirica, io non me ne intendo ma la trovo lo stesso meravigliosa!!
    un bacio, butter

    Mi piace

  17. utente anonimo 30 marzo 2007 alle 9:55 pm

    Ti conosco Bambolina?
    🙂
    medusa

    Mi piace

  18. amfortas 31 marzo 2007 alle 7:45 am

    Anche altre persone mi dicono che le mail tornano indietro.
    Sembra che la RAI abbia un sistema di protezione particolare, tanto che i fortunati che hanno avuto una risposta sono stati testimoni di un miracolo: dopo pochi minuti la risposta si autodistrugge.
    Evidentemente alla RAI il responsabile della sicurezza è James Bond.
    Chissà che non gli affidino un programma.

    Mi piace

  19. minstrel 2 aprile 2007 alle 10:29 am

    Ma solo a me la Barcaccia sembra abbia perso moltissimo in serietà in questi ultimi anni?

    Oramai sono quasi dieci anni che la seguo e non dimentico che sono stati loro i primi a farmi ascoltare i grandi del passato, anche con registrazioni inedite. E bellissimi anche i loro microscopi!
    Però a costo di sembrare bacchettone, è da un pò di tempo che fanno sempre più “spiritosaggini” che “analisi”.

    E questa cosa, diciamocelo, non mi aggrada.
    Dall’ultima trasmissione sul Graal poi, con tanto di vocione sapientone e “maeessstro” a gogo non ho più riacceso.

    Ma hai presente “dalle due alle tre”? Altro mondo vah!

    yours

    MAURO

    PS: non te la prendere carissimo, ma non fa niente se non scrivo?

    PPS: anche perchè leggo che non serve purtroppo…

    Mi piace

  20. amfortas 2 aprile 2007 alle 10:44 am

    Mauro, il tuo intervento è condivisibile, nel senso che anch’io qualche volta m’infastidisco per i troppi lazzi.
    Ti ricordo però l’alternativa: il nulla oppure, come quando la trasmissione fu sospesa per la nota querelle con Riccardo Muti, due bravi presentatori che annunciano una compilation di arie d’opera…a questo punto preferisco qualche sporadica caduta di gusto, sinceramente.
    Ciao!

    Mi piace

  21. minstrel 2 aprile 2007 alle 11:52 am

    Pensiero condivisibile.

    Non sapevo avessero sospeso addirittura la trasmissione per la faccenda muti! Eh si, ci sono stati periodi in cui non riuscivo ad ascoltare la trasmissione.

    A presto e grazie della discussione carissimo!

    yours

    MAURO

    Mi piace

  22. giuseppeierolli 14 aprile 2007 alle 12:55 pm

    minstrel: “è da un pò di tempo che fanno sempre più “spiritosaggini” che “analisi”.”

    E’ vero, ma Michele Suozzo (lo conosco da 35 anni, eravamo poco più che ragazzini) è stato sempre così: insieme ferratissimo e giocherellone. Mi ricordo fortunosi viaggi in macchina per andare ad ascoltare musica, durante i quali ci divertivamo a cantare, e a prendere in giro, La traviata o qualsiasi altra opera. Lui era sempre pronto a suggerire le parole giuste a chi se le scordava e a tirar fuori l’aneddoto divertente che ci faceva sembrare quei viaggi sempre troppo corti.

    Mi piace

  23. amfortas 14 aprile 2007 alle 1:14 pm

    Giuseppeierolli, benvenuto.
    Il tuo intervento mi dà il destro per sottolineare una circostanza.
    Enrico e Michele saranno pure un po’ troppo giocherelloni, ma almeno finora mi hanno risparmiato marchette sul genere di quella in cui si esibito oggi a “Loggione” il presentatore (di cui non ricordo il nome e me ne scuso).
    Galouzine a Parma era davvero improponibile e basta.
    Un saluto a te.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: