Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Quando le sere al placido…

Bene, domani vado al Teatro Regio di Parma a vedere la “Luisa Miller” di Verdi, e non vedo l’ora di sedermi su quella poltroncina che mi è costata una piccola fortuna.
Volendo, avrei potuto anche accomodarmi in loggione ma la mia schiena ha deciso per me: meglio seduti che in piedi.
Ascolterò seduto quella che per me è la più bella romanza che ha scritto Verdi: "Quando le sere al placido".
Mi scuso con tutti per la mia latitanza ma, purtroppo, da un lato alcune vicende mi hanno un po’ infastidito, dall’altro sono accadute cose poco piacevoli che non hanno contribuito ad incrementare la mia voglia di scrivere.
Tra quest’ultime,
 e non è neppure la peggiore, l’inquietante decisione che ha preso mio padre nei giorni scorsi, e cioè verificare se è più dura la sua testa o un albero.
Il confronto è finito in parità, direi, ma papà oggi assomiglia ad un panda che ha detto “nigger” a Tyson.
Ci sono anche notizie positive, ad esempio sembra che il 20 ottobre parta una bella iniziativa di Fabrizio Rusconi e della simpatica Lune (che, detto per inciso, si trova in una situazione molto simile alla mia quand’ero su Tiscali) alla quale partecipo assai volentieri.
Ho poco tempo, scusatemi, spero che la prossima settimana sia più tranquilla, martedì riferirò sulla mia esperienza a Parma.
Ancora una cosa.
È mia intenzione aprire su questo blog una piccola rubrica, che chiamerò “I nuovi mostri”, nella quale raccoglierò alcune “intercettazioni ambientali”: Saranno dei piccoli post, dove io esporrò, senza modificarle, alcune frasi che ho sentito (e purtroppo sentirò ancora) per radio, tra la gente, in teatro, insomma nella mia vita normale.
Il patto è questo: io prometto che non aggiungo nulla a quello che sento, e voi dovete fare un atto di fede e credere che sia successo davvero.
Anzi, ne pubblico subito una.
Buon fine settimana a tutti.
Annunci

2 risposte a “Quando le sere al placido…

  1. utente anonimo 16 ottobre 2007 alle 11:39 am

    Anche se sono sparita dalla mensilità bloggeristica, non solo quella di tiscali, causa “non tutto dura per sempre”, sono rimasti nel mio cuore certi significativi contatti 🙂
    Un abbraccio
    Almendra

    Mi piace

  2. amfortas 16 ottobre 2007 alle 2:50 pm

    Grande piacere nel rileggerti, Almendra, vedo se riesco a ritrovare qualche traccia di te in giro per la Rete 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: