Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Recensione infastidita del Roberto Devereux a Trieste.

Oggi sul quotidiano locale si ipotizza un complotto per i fischi a Servile, pilotati da fan di Oren.
Si dice anche che Servile ha cantato così alla generale, però, e si conferma (l’ipotesi era nota da tempo) che il suo ingaggio è stato un risarcimento dopo che lo stesso Oren lo protestò, a suo tempo.
Allora la mia opinione è:
1) che se Servile (o chiunque altro) canta così va protestato comunque, da qualsiasi direttore d’orchestra o artistico, prima che il pubblico lo senta e maledica l’ora di aver buttato i soldi del biglietto.
2) che se i metodi d’ingaggio dei cantanti sono questi, siamo davvero messi bene.
3) altro, che non posso scrivere qui perché esercito la nobile arte del turpiloquio, di cui sono maestro, solo de visu.
Serata grama al Verdi di Trieste, ieri sera.
Il Roberto Devereux di Donizetti è stato annientato da un cast in condizioni penose.
Il baritono Roberto Servile, Conte di Nottingham, è stato sostituito alla fine di un primo atto da tregenda. Improvvisa indisposizione, hanno detto.
Se un cantante sta male, non dovrebbe salire sul palcoscenico, per rispetto al pubblico ed anche a se stesso. Non credo che abbia preso freddo salendo le scale del palcoscenico no?
La sostituta dell’ultima ora, Nelly Miricioiu, ha affrontato uno dei ruoli più difficili del belcanto, quello di Elisabetta I Regina d’Inghilterra.
Bene, con tutto il rispetto che si deve all’artista per il suo passato, il biglietto gli spettatori lo pagano in euro e non in sesterzi, quindi non andava ingaggiata.
La sua prestazione, specialmente nel primo atto, è stata imbarazzante: non ha preso una nota che sia una in modo decente. Poi, probabilmente sollevata psicologicamente dalla sostituzione del baritono e riposatasi grazie ad un intervallo lunghissimo, si è limitata a cantare male sino alla fine.
Il tenore Roberto Aronica, che pure ha già cantato il ruolo del titolo abbastanza bene, tanto che esiste pure un DVD in commercio con la Gruberova come protagonista, ha fornito una prestazione deludente.
Sembrava l’incarnazione del tenore di quella famosa barzelletta sulla lirica: “Serata bellissima, teatro magnifico, persone vestite elegantemente, poltrone comode, peccato che ad un certo punto sul palco sia salito un signore che ha urlato per tutta la durata dell’opera!”
Un’interpretazione monocorde, senza un minimo di approfondimento psicologico del personaggio che suggerisse un colore della voce diverso. Tutto cantato forte o fortissimo e pure senza un minimo di legato, di gusto.
Laura Polverelli, nel ruolo di Sara, è stata l’unica che ha fornito una prova buona: attenta nel fraseggio, sicura negli acuti, dinamica in scena.
Paolo Rumetz, che ha sostituito Servile, almeno ha cantato con i pochi mezzi vocali disponibili ma con gusto, e gli va attribuito il merito di aver salvato la serata.
Molto buona la direzione del direttore Bruno Campanella, sempre attento a riacchiappare i cantanti che andavano sistematicamente fuori tempo e, contemporaneamente, ad accompagnarli con delicatezza, rispettando le dinamiche musicali donizettiane con sonorità appropriate dell’orchestra.
L’allestimento, che riprendeva una vecchia scenografia del Teatro dell’Opera di Roma, è stato tradizionale ma è risultato datato, polveroso, assolutamente improponibile nel 2008. Una cartolina ingiallita e putrescente.
Tra l’altro, la macchinosità dello spettacolo ha obbligato a numerosi e lunghissimi cambi di scena.
Regia comunque inesistente, con i cantanti schierati al proscenio costantemente, come nella peggiore iconografia degli anni’50.
Persino il Coro, che è da sempre uno dei punti di forza del teatro triestino, mi è parso incappare in una serata poco felice.
Il pubblico ha applaudito alla fine, per motivi misteriosi, dopo che addirittura aveva brontolato rumorosamente nel primo atto.
Io sono scappato velocemente e sono ancora inferocito.
Il più intonato di tutti è stato il solito cellulare, il cui squillo è risultato salvifico, mentre imperversava Nelly Miricioiu, così vicina al proscenio che ha rischiato, credo, di cadere nella buca orchestrale.
Il giornale radio regionale, con una faccia tosta straordinaria, ha parlato di una bella serata.
Vergogna.
Buon fine settimana a tutti.
 
Annunci

24 risposte a “Recensione infastidita del Roberto Devereux a Trieste.

  1. utente anonimo 9 maggio 2008 alle 8:17 pm

    Nel post precedente hai scritto che a teatro le sorprese sono all’ordine del giorno: mi pare che lo spettacolo ti ha dato ragione! Le poltrone, almeno, erano comode?
    Ciao!
    Ghismunda

    Mi piace

  2. utente anonimo 9 maggio 2008 alle 8:17 pm

    Nel post precedente hai scritto che a teatro le sorprese sono all’ordine del giorno: mi pare che lo spettacolo ti ha dato ragione! Le poltrone, almeno, erano comode?
    Ciao!
    Ghismunda

    Mi piace

  3. utente anonimo 9 maggio 2008 alle 8:17 pm

    Nel post precedente hai scritto che a teatro le sorprese sono all’ordine del giorno: mi pare che lo spettacolo ti ha dato ragione! Le poltrone, almeno, erano comode?
    Ciao!
    Ghismunda

    Mi piace

  4. utente anonimo 9 maggio 2008 alle 8:59 pm

    Non so l’opera in sè, ma di certo Elisabetta I merita un altro trattamento.
    Mi spiace per la tua serata…

    Margot :o)

    Mi piace

  5. utente anonimo 9 maggio 2008 alle 8:59 pm

    Non so l’opera in sè, ma di certo Elisabetta I merita un altro trattamento.
    Mi spiace per la tua serata…

    Margot :o)

    Mi piace

  6. utente anonimo 9 maggio 2008 alle 8:59 pm

    Non so l’opera in sè, ma di certo Elisabetta I merita un altro trattamento.
    Mi spiace per la tua serata…

    Margot :o)

    Mi piace

  7. amfortas 10 maggio 2008 alle 7:32 am

    Ghismunda, mi sa che ci saranno altre sorprese, nei prossimi giorni…
    margie, la mia serata è stata comunque meglio di tante altre…lo sai no? 🙂

    Mi piace

  8. amfortas 10 maggio 2008 alle 7:32 am

    Ghismunda, mi sa che ci saranno altre sorprese, nei prossimi giorni…
    margie, la mia serata è stata comunque meglio di tante altre…lo sai no? 🙂

    Mi piace

  9. amfortas 10 maggio 2008 alle 7:32 am

    Ghismunda, mi sa che ci saranno altre sorprese, nei prossimi giorni…
    margie, la mia serata è stata comunque meglio di tante altre…lo sai no? 🙂

    Mi piace

  10. utente anonimo 13 maggio 2008 alle 11:13 am

    de biasio polverelli senz’altro meglio

    Mi piace

  11. amfortas 14 maggio 2008 alle 10:55 am

    anonimo, se ce la faccio vado a sentire il mix di primo e secondo cast.

    Mi piace

  12. utente anonimo 18 maggio 2008 alle 12:40 pm

    no se pol…. scrivere senza il minimo rispetto per il lavoro altrui.
    polverelli ottima, aronica buonissimo,
    Nelly Miricioiu buona, Servile insufficente ottimo coro e orchestra
    splendida la scenografia
    ottima opera

    Mi piace

  13. utente anonimo 18 maggio 2008 alle 12:40 pm

    no se pol…. scrivere senza il minimo rispetto per il lavoro altrui.
    polverelli ottima, aronica buonissimo,
    Nelly Miricioiu buona, Servile insufficente ottimo coro e orchestra
    splendida la scenografia
    ottima opera

    Mi piace

  14. utente anonimo 18 maggio 2008 alle 12:40 pm

    no se pol…. scrivere senza il minimo rispetto per il lavoro altrui.
    polverelli ottima, aronica buonissimo,
    Nelly Miricioiu buona, Servile insufficente ottimo coro e orchestra
    splendida la scenografia
    ottima opera

    Mi piace

  15. Badoero 18 maggio 2008 alle 4:03 pm

    alla recita di ieri pomeriggio la Miricioiu, sebbene non bravissima, si è un po’ risollevata, specialmente nel “ah ritorna qual ti spero” e nel secondo atto…alcuni acuti non convincono, e molte volte doveva recuperare il fiato perso,ma non è stata un disastro, anzi, il pubblico l’ha salutata anche con qualche “brava”

    Mi piace

  16. amfortas 18 maggio 2008 alle 9:57 pm

    anonimo, oggi mi hanno detto che la Miricioiu ha cantato meglio nelle recite successive, meglio così per tutti.
    Il resto sono opinioni, ma io ho sempre rispetto per il lavoro degli altri, ricordalo.
    Oggi ero in teatro, e domani ne scriverò qui.
    Badoero, ciao.
    Io tendo, per questioni di tempestività d’informazione, a vedere le prime, mentre quando vado in teatro per puro piacere scelgo, se posso, le repliche del cast che mi pare migliore.
    Se la Miriciou ha cantato meglio, come già detto dall’anonimo qui sopra, sono contento, ma non c’ero ed io riferisco solo di quello che accade in mia presenza 🙂
    Però mi fa piacere che interveniate, così l’informazione è più completa.
    Ciao.

    Mi piace

  17. amfortas 18 maggio 2008 alle 9:57 pm

    anonimo, oggi mi hanno detto che la Miricioiu ha cantato meglio nelle recite successive, meglio così per tutti.
    Il resto sono opinioni, ma io ho sempre rispetto per il lavoro degli altri, ricordalo.
    Oggi ero in teatro, e domani ne scriverò qui.
    Badoero, ciao.
    Io tendo, per questioni di tempestività d’informazione, a vedere le prime, mentre quando vado in teatro per puro piacere scelgo, se posso, le repliche del cast che mi pare migliore.
    Se la Miriciou ha cantato meglio, come già detto dall’anonimo qui sopra, sono contento, ma non c’ero ed io riferisco solo di quello che accade in mia presenza 🙂
    Però mi fa piacere che interveniate, così l’informazione è più completa.
    Ciao.

    Mi piace

  18. amfortas 18 maggio 2008 alle 9:57 pm

    anonimo, oggi mi hanno detto che la Miricioiu ha cantato meglio nelle recite successive, meglio così per tutti.
    Il resto sono opinioni, ma io ho sempre rispetto per il lavoro degli altri, ricordalo.
    Oggi ero in teatro, e domani ne scriverò qui.
    Badoero, ciao.
    Io tendo, per questioni di tempestività d’informazione, a vedere le prime, mentre quando vado in teatro per puro piacere scelgo, se posso, le repliche del cast che mi pare migliore.
    Se la Miriciou ha cantato meglio, come già detto dall’anonimo qui sopra, sono contento, ma non c’ero ed io riferisco solo di quello che accade in mia presenza 🙂
    Però mi fa piacere che interveniate, così l’informazione è più completa.
    Ciao.

    Mi piace

  19. utente anonimo 21 maggio 2008 alle 12:49 am

    Sono innorridito dinanzi a tali esternazioni! Certi articoli vanno censurati!!! Il signore non so se ha mai calcato un palcoscenico, non so se è capace di emettere una nota, ma so di sicurco che le sue orecchie sono andate! Ho assistito alle varie recite del Roberto a Trrieste; mi si consenta ma di scandaloso forse c’era solo la regia, e a quanto pare almeno su una cosa siamo in perfetto accordo. La signora Miricioiu innanzitutto è una grande cantante e sopratutto una strepitosa artista. A volte ci si dimentica che l’opera è una sinergia di arti, e come tale va vissuta. Bisogna, ogni tanto, lasciar correre qualche imperfezione (mio Dio se fossimo perfetti a quest’ora che mondo sarebbe!). La signora, dicevo, ha cantato con una dovizia di accento fuori dal normale, disegnando, con la sua voce (che a dispetto di quanto si dice c’è ancora e vale tanto!), una Regina d’Inghilterra stanca della vita, prossima all’abdicazione, straziante nella sua vera umanità di donna, intimamente sola e ormai avanti negli anni. Un’esecuzione di tutto rispetto. PUNTO . Se si vuol fare i critici spietati ad ogni costo, o peggio i vociologi, si faccia pure, ma diamo a Cesera quel che è di Cesare.
    Cordialmente, un AMASIO della Lirica che ha pagato il suo biglietto in EURO e lo farebbe altre 100 volte.

    Mi piace

  20. utente anonimo 21 maggio 2008 alle 12:49 am

    Sono innorridito dinanzi a tali esternazioni! Certi articoli vanno censurati!!! Il signore non so se ha mai calcato un palcoscenico, non so se è capace di emettere una nota, ma so di sicurco che le sue orecchie sono andate! Ho assistito alle varie recite del Roberto a Trrieste; mi si consenta ma di scandaloso forse c’era solo la regia, e a quanto pare almeno su una cosa siamo in perfetto accordo. La signora Miricioiu innanzitutto è una grande cantante e sopratutto una strepitosa artista. A volte ci si dimentica che l’opera è una sinergia di arti, e come tale va vissuta. Bisogna, ogni tanto, lasciar correre qualche imperfezione (mio Dio se fossimo perfetti a quest’ora che mondo sarebbe!). La signora, dicevo, ha cantato con una dovizia di accento fuori dal normale, disegnando, con la sua voce (che a dispetto di quanto si dice c’è ancora e vale tanto!), una Regina d’Inghilterra stanca della vita, prossima all’abdicazione, straziante nella sua vera umanità di donna, intimamente sola e ormai avanti negli anni. Un’esecuzione di tutto rispetto. PUNTO . Se si vuol fare i critici spietati ad ogni costo, o peggio i vociologi, si faccia pure, ma diamo a Cesera quel che è di Cesare.
    Cordialmente, un AMASIO della Lirica che ha pagato il suo biglietto in EURO e lo farebbe altre 100 volte.

    Mi piace

  21. utente anonimo 21 maggio 2008 alle 12:49 am

    Sono innorridito dinanzi a tali esternazioni! Certi articoli vanno censurati!!! Il signore non so se ha mai calcato un palcoscenico, non so se è capace di emettere una nota, ma so di sicurco che le sue orecchie sono andate! Ho assistito alle varie recite del Roberto a Trrieste; mi si consenta ma di scandaloso forse c’era solo la regia, e a quanto pare almeno su una cosa siamo in perfetto accordo. La signora Miricioiu innanzitutto è una grande cantante e sopratutto una strepitosa artista. A volte ci si dimentica che l’opera è una sinergia di arti, e come tale va vissuta. Bisogna, ogni tanto, lasciar correre qualche imperfezione (mio Dio se fossimo perfetti a quest’ora che mondo sarebbe!). La signora, dicevo, ha cantato con una dovizia di accento fuori dal normale, disegnando, con la sua voce (che a dispetto di quanto si dice c’è ancora e vale tanto!), una Regina d’Inghilterra stanca della vita, prossima all’abdicazione, straziante nella sua vera umanità di donna, intimamente sola e ormai avanti negli anni. Un’esecuzione di tutto rispetto. PUNTO . Se si vuol fare i critici spietati ad ogni costo, o peggio i vociologi, si faccia pure, ma diamo a Cesera quel che è di Cesare.
    Cordialmente, un AMASIO della Lirica che ha pagato il suo biglietto in EURO e lo farebbe altre 100 volte.

    Mi piace

  22. amfortas 21 maggio 2008 alle 7:38 am

    anonimo senta, evidentemente lei non la pensa come quelle persone, molte come saprà, che alla prima se ne sono andate dopo il primo atto, inorridite (loro) dalla prestazione fornita anche da Nelly Miricioiu.
    Io ci sono rimaso solo per dovere di cronaca, per quanto mi consta.
    Nessuno mette in dubbio le qualità della Miriciou, io affermo che nella sera in cui l’ho vista io la sua prestazione è stata censurabile, e non ho nessun motivo per sostenere il contrario perché non ho interessi di parte.
    Anzi, le dirò che per un certo qual sentimento di campanilismo, avrei tenuto molto che questo Devereux andasse meglio.
    Le confermo che non sono mai stato su di un palcoscenico, né è mia intenzione provarci neanche, perché non ne ho le qualità.
    Delle sue disponibilità finanziarie può fare l’uso che crede; inoltre io non faccio il critico spietato, non è nelle mie corde, mi limito ad esprimere il mio parere qui ed altrove.
    Peraltro ha visto che ho sottolineato, con piacere, che alcuni commentatori hanno trovato Nelly Miricioiu migliorata nelle recite successive.
    Glisso sulla sparata censoria, perché sono un signore.
    Buona giornata.

    Mi piace

  23. amfortas 21 maggio 2008 alle 7:38 am

    anonimo senta, evidentemente lei non la pensa come quelle persone, molte come saprà, che alla prima se ne sono andate dopo il primo atto, inorridite (loro) dalla prestazione fornita anche da Nelly Miricioiu.
    Io ci sono rimaso solo per dovere di cronaca, per quanto mi consta.
    Nessuno mette in dubbio le qualità della Miriciou, io affermo che nella sera in cui l’ho vista io la sua prestazione è stata censurabile, e non ho nessun motivo per sostenere il contrario perché non ho interessi di parte.
    Anzi, le dirò che per un certo qual sentimento di campanilismo, avrei tenuto molto che questo Devereux andasse meglio.
    Le confermo che non sono mai stato su di un palcoscenico, né è mia intenzione provarci neanche, perché non ne ho le qualità.
    Delle sue disponibilità finanziarie può fare l’uso che crede; inoltre io non faccio il critico spietato, non è nelle mie corde, mi limito ad esprimere il mio parere qui ed altrove.
    Peraltro ha visto che ho sottolineato, con piacere, che alcuni commentatori hanno trovato Nelly Miricioiu migliorata nelle recite successive.
    Glisso sulla sparata censoria, perché sono un signore.
    Buona giornata.

    Mi piace

  24. amfortas 21 maggio 2008 alle 7:38 am

    anonimo senta, evidentemente lei non la pensa come quelle persone, molte come saprà, che alla prima se ne sono andate dopo il primo atto, inorridite (loro) dalla prestazione fornita anche da Nelly Miricioiu.
    Io ci sono rimaso solo per dovere di cronaca, per quanto mi consta.
    Nessuno mette in dubbio le qualità della Miriciou, io affermo che nella sera in cui l’ho vista io la sua prestazione è stata censurabile, e non ho nessun motivo per sostenere il contrario perché non ho interessi di parte.
    Anzi, le dirò che per un certo qual sentimento di campanilismo, avrei tenuto molto che questo Devereux andasse meglio.
    Le confermo che non sono mai stato su di un palcoscenico, né è mia intenzione provarci neanche, perché non ne ho le qualità.
    Delle sue disponibilità finanziarie può fare l’uso che crede; inoltre io non faccio il critico spietato, non è nelle mie corde, mi limito ad esprimere il mio parere qui ed altrove.
    Peraltro ha visto che ho sottolineato, con piacere, che alcuni commentatori hanno trovato Nelly Miricioiu migliorata nelle recite successive.
    Glisso sulla sparata censoria, perché sono un signore.
    Buona giornata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: