Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Stagione operistica 2008/2009 al Verdi di Trieste: i premi, le bocciature e altro.

Bene, ora che la stagione operistica al Verdi di Trieste si è conclusa, mi pare manchi solo una recita dell’Italiana in Algeri, posso assegnare i premi per le migliori (e peggiori…) performance dell’anno.
Si tratta di award semiseri, evidentemente, nello stile di questo blog, come feci l’anno scorso.
In generale la stagione è stata caratterizzata dalle numerose defezioni di artisti che erano stati annunciati, dovute alla drammatica situazione economica in cui versano tutte le fondazioni liriche italiane.
Il fenomeno della sparizione di cantanti o direttori (ah avessi anch’io la bacchetta magica, strasmile!) è infatti abbastanza comune, qui in Italia.
All’estero, in linea generale, ciò avviene con frequenza minore ma, soprattutto, i motivi sono diversi. Cantanti affaticati da scelte di repertorio sbagliate, per esempio. Ma questo è altro argomento e non è mia intenzione addentrarmi, almeno per il momento, in questa discussione.
Oggi, in questo post, mi limiterò ad assegnare i premi e a qualche episodica chiosa.
Se qualcuno fosse interessato (bah…non ci credo molto!) ad approfondire le motivazioni che hanno portato alle mie scelte può sempre leggere le recensioni semiserie di cui per comodità faccio qui sotto un elenco.
 
Migliore spettacolo : Evgenij Onegin di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

I mimi convitati di pietra.

Le numerose le lettere di protesta al quotidiano locale da parte di melomani giurassici autoctoni sono la conferma della bellezza di questo lavoro, importato dal Teatro Stanislavskij di Mosca. Se ci mettiamo a contestare spettacoli belli come questo, siamo a posto!
 
Peggiore spettacolo: dovrei assegnare il premio a Giovanni Agostinucci per la Tosca, ma lo spettacolo è stato ampiamente riscattato dalla felicissima prestazione dei cantanti, perciò quest’anno m’astengo.
 
Migliore regia: Federico Tiezzi per la Norma di Bellini.
 
Peggiore regia: Giovanni Agostinucci per Tosca di Puccini. In alcuni momenti ridicolmente subilme, e pensare che i cantanti hanno cercato di migliorarla, rifiutandosi di seguire alcune indicazioni originali.
 
Migliore scenografia: sono molto in dubbio tra Pier Paolo Bisleri di Norma e David e Aleksandr Borovskij dell’Onegin, quindi un pilatesco ex aequo ci sta tutto.
 
Peggiore scenografia: Giovanni Agostinucci per Tosca, un vero e proprio orrore (in my humble opinion, obiouvsly)
 
Migliori costumi: Ol’ga Polikarpova per Evgenij Onegin.
 
Peggiori costumi: Giovanni Agostinucci per Tosca.
 
Migliori luci: Damir Ismagilov per Evgenij Onegin.
 
Peggiori luci: Giovanni Agostinucci per Tosca.
 
Migliore coreografia: Irina Lyčagina per Evgenij Onegin.
 
Peggiore coreografia: non ho visto nulla di scandaloso, di conseguenza m’astengo anche in questo caso.
 
Miglior tenore: Fabio Armilato, Cavaradossi, Tosca.

Tosca alla Fenice, 30.05.08

Ottima prestazione e soprattutto Armiliato (sopra la scena della fucilazione, nella regia di Robert Carsen alla Fenice di Venezia)  si conferma cantante intelligente, che non dorme sugli allori ma cerca di migliorare la resa psicologica dei suoi personaggi, anche nel caso di Cavaradossi, interpretato un’infinità di volte.
 
Peggior tenore: Brandon Jovanovich, Pollione, Norma.
Cantante non del tutto disprezzabile, ha ottenuto un buon successo al San Carlo di Napoli, in altro repertorio: con lo stile belliniano non c’entra nulla, però.
 
Migliore baritono: Juan Pons, Scarpia, Tosca.
Il cantante spagnolo è ancora in forma e la sua presenza scenica è soggiogante.
 
Peggior baritono: Bruno Caproni, Amonasro, cast alternativo Aida.
Una prova incolore, certo non raccapricciante, ma non andrei a rivederlo.
 
Miglior basso:  Dmitrij Ul’janov, Gremin, Evgenij Onegin.
Voce caldissima e da vero basso profondo, una graditissima sorpresa.
 
Peggior Basso: Nikolaj Didenko, Oroveso, Norma.
 
Miglior soprano: Daniela Dessì, Floria Tosca, Tosca.

Tosca alla Fenice, 30.05.08

C’è poco da aggiungere, la Dessì è una grande artista e in questa parte regge il confronto con qualsiasi cantante, anche del passato, l’ho scritto anche in altre occasioni e lo confermo oggi (anche lei qui ritratta nella Tosca di Carsen alla Fenice).
 
Peggiore soprano: Adriana Marfisi, Aida, Aida.
Non aggiungo altro perché ne ho parlato spesso.
 
Migliore mezzosoprano: Daniela Barcellona, Isabella, L’italiana in Algeri.
Una sicurezza, sono molto contento perché l’artista ha dimostrato che è in costante miglioramento.
 
Peggiore mezzosoprano: Renata Lamanda, Adalgisa, Norma.
Interpretazione del tutto sbagliata dal lato stilistico.
 
Migliore Direttore d’orchestra: Nello Santi, Aida.
 
Peggiore Direttore d’Orchestra: Julian Kovatchev, Norma.
 
Sorpresa positiva: in questo caso “sorpresa” non è il vocabolo giusto, perché Davide Livermore è un regista ampiamente affermato, però mi preme sottolineare come con pochi mezzi e tanta ironia si possa allestire uno spettacolo rispettoso delle esigenze dei cantanti e allo stesso tempo moderno ed intelligente.
 
Sorpresa negativa: come ho scritto all’inizio le troppe sostituzioni nei cast, a prescindere dalle motivazioni. Opere come Norma necessitano di specialisti e non di volenterosi sostituti, il pubblico ha diritto ad essere rispettato.
 
Varie ed eventuali: non so perché ma sono perseguitato da una terribile eventualità, che appaia cioè un direttore d’orchestra che abbia la mano pesante come Kovatchev e l’acconciatura di Ettinger. Un vero nuovo mostro (strasmile).
Non avrei mai pensato di vedere Eva Mei che si leva le caccole dal naso e le tira dietro ai compagni, ma anche cogliere le occhiate furiose di Daniela Dessì , inferocita perché inciampava continuamente su degli insensati veli di cui era ricoperto il pavimento, è stato esilarante.
E poi, ovviamente, tanti piccoli episodi, che rendono una serata in teatro qualcosa di magico ed irripetibile.
Di questa più ampia emozione devo ringraziare tutti, anche chi non ha dato il meglio dal punto di vista artistico.
Per ragioni personali nei prossimi mesi scriverò ancora meno del solito, so che potete farcela ugualmente a passare una bella estate (smile).
Un saluto e buon fine settimana a tutti.
 
 
 
 
Annunci

40 risposte a “Stagione operistica 2008/2009 al Verdi di Trieste: i premi, le bocciature e altro.

  1. utente anonimo 12 giugno 2009 alle 12:50 pm

    da Giuliano:
    ok, mi sono segnato qualche nome interessante, visto che ormai sono un ex spettatore. Continuo a passare di qui, e fatti sentire ogni tanto – almeno per Bayreuth, che ormai non manca molto e anzi tra un po’ arriva!
    PS: mi dispiace di non aver potuto salutare l’elefantino e il pupazzo antropomorfo, ma mi ci sono divertito parecchio e allora li saluto qui entrambi. (il problema coi pupazzi antropomorfi è che poi crescono e diventano ingombranti…)

    Mi piace

  2. utente anonimo 12 giugno 2009 alle 12:50 pm

    da Giuliano:
    ok, mi sono segnato qualche nome interessante, visto che ormai sono un ex spettatore. Continuo a passare di qui, e fatti sentire ogni tanto – almeno per Bayreuth, che ormai non manca molto e anzi tra un po’ arriva!
    PS: mi dispiace di non aver potuto salutare l’elefantino e il pupazzo antropomorfo, ma mi ci sono divertito parecchio e allora li saluto qui entrambi. (il problema coi pupazzi antropomorfi è che poi crescono e diventano ingombranti…)

    Mi piace

  3. utente anonimo 12 giugno 2009 alle 12:50 pm

    da Giuliano:
    ok, mi sono segnato qualche nome interessante, visto che ormai sono un ex spettatore. Continuo a passare di qui, e fatti sentire ogni tanto – almeno per Bayreuth, che ormai non manca molto e anzi tra un po’ arriva!
    PS: mi dispiace di non aver potuto salutare l’elefantino e il pupazzo antropomorfo, ma mi ci sono divertito parecchio e allora li saluto qui entrambi. (il problema coi pupazzi antropomorfi è che poi crescono e diventano ingombranti…)

    Mi piace

  4. amfortas 12 giugno 2009 alle 4:57 pm

    Giuliano, diraderò un pochino i post, probabilmente, ma non vorrei proprio abbandonare del tutto…vediamo come si mette la situazione.
    Per Bayreuth e il ROF spero di essere presente almeno qui, mi spiace molto perdermi alcuni appuntamenti live, in primis il Crepuscolo alla Fenice con la direzione di Jeffrey Tate, ma anche l’Adriana a Torino.
    Vabbè.
    L’elefantino ricambia i saluti e così pure il pupazzo antropomorfo, che in effetti ha raggiunto dimensioni imbarazzanti 🙂
    Ciao!

    Mi piace

  5. amfortas 12 giugno 2009 alle 4:57 pm

    Giuliano, diraderò un pochino i post, probabilmente, ma non vorrei proprio abbandonare del tutto…vediamo come si mette la situazione.
    Per Bayreuth e il ROF spero di essere presente almeno qui, mi spiace molto perdermi alcuni appuntamenti live, in primis il Crepuscolo alla Fenice con la direzione di Jeffrey Tate, ma anche l’Adriana a Torino.
    Vabbè.
    L’elefantino ricambia i saluti e così pure il pupazzo antropomorfo, che in effetti ha raggiunto dimensioni imbarazzanti 🙂
    Ciao!

    Mi piace

  6. amfortas 12 giugno 2009 alle 4:57 pm

    Giuliano, diraderò un pochino i post, probabilmente, ma non vorrei proprio abbandonare del tutto…vediamo come si mette la situazione.
    Per Bayreuth e il ROF spero di essere presente almeno qui, mi spiace molto perdermi alcuni appuntamenti live, in primis il Crepuscolo alla Fenice con la direzione di Jeffrey Tate, ma anche l’Adriana a Torino.
    Vabbè.
    L’elefantino ricambia i saluti e così pure il pupazzo antropomorfo, che in effetti ha raggiunto dimensioni imbarazzanti 🙂
    Ciao!

    Mi piace

  7. annaritav 12 giugno 2009 alle 5:50 pm

    Buona pausa. Vorrà dire che spulcerò un poco tra i tuoi passati post, tanto per non perdere l’allenamento 🙂
    Approfitto della tua gentile ospitalità per salutare Giuliano 🙂
    Salutissimi, Annarita.

    P

    Mi piace

  8. annaritav 12 giugno 2009 alle 5:50 pm

    Buona pausa. Vorrà dire che spulcerò un poco tra i tuoi passati post, tanto per non perdere l’allenamento 🙂
    Approfitto della tua gentile ospitalità per salutare Giuliano 🙂
    Salutissimi, Annarita.

    P

    Mi piace

  9. annaritav 12 giugno 2009 alle 5:50 pm

    Buona pausa. Vorrà dire che spulcerò un poco tra i tuoi passati post, tanto per non perdere l’allenamento 🙂
    Approfitto della tua gentile ospitalità per salutare Giuliano 🙂
    Salutissimi, Annarita.

    P

    Mi piace

  10. AntonioSabino 13 giugno 2009 alle 8:14 am

    Condivido pienamente quanto hai scritto in merito ai cattivi registi nella recensione della Tosca, ha meritato tutti i “premi” assegnati, senza dubbio, sono convinto che se lasciassero qualche regia a qualche cantante in scena le cose non prenderebbero un brutto aspetto, tanto più che si eviterebbero idee assolutamente devastanti per un cantante, tipo gente appesa per aria, gente che viene trascinata per tutta la scena et similia. Il recupero anche delle scenografie storiche, spesso lasciate a fare muffa, farebbe risparmiare dato che spesso tre travi di metallo finiscono per costare molto di più di una bella scenografia classica.

    Mi piace

  11. amfortas 13 giugno 2009 alle 9:07 am

    Annarita, bene, mi fa piacere!
    Oggi passo per le Stanze, appena ho un un po’ di tempo.
    Ciao!
    AntonioSabino, sì ma non generalizzerei sai? Ci sono anche regie moderne molto intelligenti o addirittura eccellenti (il Carsen già citato ne è un esempio). Insomma come sempre bisogna valutare caso per caso.
    Ciao.

    Mi piace

  12. amfortas 13 giugno 2009 alle 9:07 am

    Annarita, bene, mi fa piacere!
    Oggi passo per le Stanze, appena ho un un po’ di tempo.
    Ciao!
    AntonioSabino, sì ma non generalizzerei sai? Ci sono anche regie moderne molto intelligenti o addirittura eccellenti (il Carsen già citato ne è un esempio). Insomma come sempre bisogna valutare caso per caso.
    Ciao.

    Mi piace

  13. amfortas 13 giugno 2009 alle 9:07 am

    Annarita, bene, mi fa piacere!
    Oggi passo per le Stanze, appena ho un un po’ di tempo.
    Ciao!
    AntonioSabino, sì ma non generalizzerei sai? Ci sono anche regie moderne molto intelligenti o addirittura eccellenti (il Carsen già citato ne è un esempio). Insomma come sempre bisogna valutare caso per caso.
    Ciao.

    Mi piace

  14. utente anonimo 13 giugno 2009 alle 9:33 pm

    humble opinion ? Sassate!
    ciao dal polpo

    Mi piace

  15. utente anonimo 13 giugno 2009 alle 9:33 pm

    humble opinion ? Sassate!
    ciao dal polpo

    Mi piace

  16. utente anonimo 13 giugno 2009 alle 9:33 pm

    humble opinion ? Sassate!
    ciao dal polpo

    Mi piace

  17. amfortas 14 giugno 2009 alle 8:52 am

    Octopus, basta che non le tiri tu, le sassate, con tutte quelle braccia che hai…
    Ciao 🙂

    Mi piace

  18. amfortas 14 giugno 2009 alle 8:52 am

    Octopus, basta che non le tiri tu, le sassate, con tutte quelle braccia che hai…
    Ciao 🙂

    Mi piace

  19. amfortas 14 giugno 2009 alle 8:52 am

    Octopus, basta che non le tiri tu, le sassate, con tutte quelle braccia che hai…
    Ciao 🙂

    Mi piace

  20. ivyphoenix 14 giugno 2009 alle 10:51 pm

    non avendo competenze mi fido di quel che scrivi.. ma cmq le tue recensioni sono sempre piacevolissime da leggere.
    mi spiace per il periodo..
    spero nulla di così nero
    abbraccione

    Mi piace

  21. ivyphoenix 14 giugno 2009 alle 10:51 pm

    non avendo competenze mi fido di quel che scrivi.. ma cmq le tue recensioni sono sempre piacevolissime da leggere.
    mi spiace per il periodo..
    spero nulla di così nero
    abbraccione

    Mi piace

  22. ivyphoenix 14 giugno 2009 alle 10:51 pm

    non avendo competenze mi fido di quel che scrivi.. ma cmq le tue recensioni sono sempre piacevolissime da leggere.
    mi spiace per il periodo..
    spero nulla di così nero
    abbraccione

    Mi piace

  23. amfortas 15 giugno 2009 alle 7:21 am

    Ivy, mai fidarsi di nessuno 🙂
    Grazie per i complimenti!

    Mi piace

  24. amfortas 15 giugno 2009 alle 7:21 am

    Ivy, mai fidarsi di nessuno 🙂
    Grazie per i complimenti!

    Mi piace

  25. amfortas 15 giugno 2009 alle 7:21 am

    Ivy, mai fidarsi di nessuno 🙂
    Grazie per i complimenti!

    Mi piace

  26. utente anonimo 18 giugno 2009 alle 3:20 pm

    ammazza che resoconto, non sei certo uno che si nasconde….ma questo sapevamolo, mi è rimasta la curiosità di vedere la faccia di Agostinucci alla lettura dei premi…. gasp!

    buona estate, che sia buona davvero. Un bacio
    Grisù

    Mi piace

  27. utente anonimo 18 giugno 2009 alle 3:20 pm

    ammazza che resoconto, non sei certo uno che si nasconde….ma questo sapevamolo, mi è rimasta la curiosità di vedere la faccia di Agostinucci alla lettura dei premi…. gasp!

    buona estate, che sia buona davvero. Un bacio
    Grisù

    Mi piace

  28. utente anonimo 18 giugno 2009 alle 3:20 pm

    ammazza che resoconto, non sei certo uno che si nasconde….ma questo sapevamolo, mi è rimasta la curiosità di vedere la faccia di Agostinucci alla lettura dei premi…. gasp!

    buona estate, che sia buona davvero. Un bacio
    Grisù

    Mi piace

  29. utente anonimo 18 giugno 2009 alle 3:46 pm

    Mi sento di esprimere solidarietà al signor Baritono, Bruno Caproni (povero.. certo con quel nome…), “non raccapricciante” secondo me l’ha definitivamente affossato.
    Ciao Amfy
    🙂
    Elena

    Mi piace

  30. utente anonimo 18 giugno 2009 alle 3:46 pm

    Mi sento di esprimere solidarietà al signor Baritono, Bruno Caproni (povero.. certo con quel nome…), “non raccapricciante” secondo me l’ha definitivamente affossato.
    Ciao Amfy
    🙂
    Elena

    Mi piace

  31. utente anonimo 18 giugno 2009 alle 3:46 pm

    Mi sento di esprimere solidarietà al signor Baritono, Bruno Caproni (povero.. certo con quel nome…), “non raccapricciante” secondo me l’ha definitivamente affossato.
    Ciao Amfy
    🙂
    Elena

    Mi piace

  32. calaminta 18 giugno 2009 alle 5:08 pm

    E che fine fanno questi direttori e artisti scomparsi? Li mandano a Chi l’ha visto oppure entrano a far parte di una dimensione parallela?

    Ciao 😉

    Mi piace

  33. calaminta 18 giugno 2009 alle 5:08 pm

    E che fine fanno questi direttori e artisti scomparsi? Li mandano a Chi l’ha visto oppure entrano a far parte di una dimensione parallela?

    Ciao 😉

    Mi piace

  34. calaminta 18 giugno 2009 alle 5:08 pm

    E che fine fanno questi direttori e artisti scomparsi? Li mandano a Chi l’ha visto oppure entrano a far parte di una dimensione parallela?

    Ciao 😉

    Mi piace

  35. amfortas 18 giugno 2009 alle 5:53 pm

    Grisù, no no, non mi nascondo…almeno per ora 🙂
    Elena, dici? Non era mia intenzione, povero Caproni.
    Ciao!
    Flo, è uno dei misteri meglio custoditi dell’universo, un giorno scopriremo anche questo 🙂

    Mi piace

  36. amfortas 18 giugno 2009 alle 5:53 pm

    Grisù, no no, non mi nascondo…almeno per ora 🙂
    Elena, dici? Non era mia intenzione, povero Caproni.
    Ciao!
    Flo, è uno dei misteri meglio custoditi dell’universo, un giorno scopriremo anche questo 🙂

    Mi piace

  37. amfortas 18 giugno 2009 alle 5:53 pm

    Grisù, no no, non mi nascondo…almeno per ora 🙂
    Elena, dici? Non era mia intenzione, povero Caproni.
    Ciao!
    Flo, è uno dei misteri meglio custoditi dell’universo, un giorno scopriremo anche questo 🙂

    Mi piace

  38. utente anonimo 1 dicembre 2011 alle 11:19 am

    giovanni agostinucci è il mio nuovo professore di scenografia.
    voi non avete idea…….. al peggio non c'è mai limite.

    Mi piace

  39. utente anonimo 1 dicembre 2011 alle 11:19 am

    giovanni agostinucci è il mio nuovo professore di scenografia.
    voi non avete idea…….. al peggio non c'è mai limite.

    Mi piace

  40. utente anonimo 1 dicembre 2011 alle 11:19 am

    giovanni agostinucci è il mio nuovo professore di scenografia.
    voi non avete idea…….. al peggio non c'è mai limite.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: