Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

In anteprima i vincitori del Premio Abbiati 2010.

Come molti sapranno, il Premio Abbiati, dal nome di Franco Abbiati, critico musicale del Corriere della Sera per decenni,  è il riconoscimento che l’Associazione Nazionale Critici Musicali (by the way, ci sono anch’io) assegna ai protagonisti della lirica nei teatri italiani che si sono distinti durante l’anno precedente.
Di solito la discussione per l’assegnazione dei premi, che come vedrete sono divisi per categorie, è molto accesa. Quest’anno, sorprendentemente, c’è stata una quasi totale unanimità di giudizi e quindi poche polemiche sanguinose.
Ecco di seguito i vincitori.

 
 
MIGLIORE SPETTACOLO: Renato Brunetta, per questa interpretazione di un'aria di furore e pazzia insieme.

NOVITA' ASSOLUTA PER L'ITALIA: Sandro Bondi, per l’innovativa creazione di un decreto che contemporaneamente mortifica i lavoratori e gli artisti dei teatri italiani e preclude ogni futuro ai giovani dei conservatori.

DIRETTORE D’ORCHESTRA: Giulio Tremonti

REGISTA: Silvio Berlusconi

CANTANTI: Daniele Capezzone,

per la sua straordinaria interpretazione del pupazzo del ventriloquo Sandro Bondi nell’opera contemporanea “ Il Cecchino, ossia il servo del padrone” di Vecchio Bassista Balconesi.

SOLISTA O COMPLESSO DA CAMERA: Silvio Berlusconi, nella doppia veste di solista, di complesso e qualche volta anche della camera.

INIZIATIVA MUSICALE: Sandro Bondi, perché ha dimostrato cosa significa davvero essere suonati.

SEGNALAZIONI PER UN PREMIO SPECIALE: al sovrintendente del Teatro Comunale di Bologna, Marco Tutino, che ha mandato la Digos a scacciare i lavoratori che occupavano gli uffici della sovrintendenza.

INIZIATIVA DIDATTICA: a “Il Giornale”, per questo articolo, in cui si dimostra con chiarezza cosa significhi fare disinformazione e cercare di approfittare delle difficoltà economiche dei lavoratori per dividerli.
 
Buon fine settimana a tutti.
 

Annunci

28 risposte a “In anteprima i vincitori del Premio Abbiati 2010.

  1. amfortas 7 maggio 2010 alle 2:32 pm

    Eh, questo abbiamo…ciao!

    Mi piace

  2. utente anonimo 7 maggio 2010 alle 3:23 pm

    Grande amfortas!!!!!!! Segnalo subito questo scoop ai miei amici e colleghi.P.S. Vi leggo sempre volentieri.

    Mi piace

  3. amfortas 7 maggio 2010 alle 7:26 pm

    3, grazie, mi raccomando segnala anche alla Digos e organizzatevi per la arance da portarmi in prigione, eventualmente.Ciao 🙂

    Mi piace

  4. utente anonimo 7 maggio 2010 alle 8:38 pm

    Ciao, sono 3. Preferisci le navelinas o le washington? Non ti consiglio i tarocchi perchè ormai siamo a fine stagione e sanno di rancido…

    Mi piace

  5. amfortas 8 maggio 2010 alle 10:13 am

    Intanto le manifestazioni di protesta si sono leggermente ammorbidite.Stasera al Maggio si svolgerà regolarmente la recita della Frau ohne schatten.

    Mi piace

  6. utente anonimo 8 maggio 2010 alle 12:37 pm

    se sei su facebook fatti vedere.ciao e buon fine settimana!olga

    Mi piace

  7. utente anonimo 8 maggio 2010 alle 1:00 pm

    CASSANDRO Fossi un poco influenzato, Amfortas, dal fatto che i vincitori del premio Abbiati (il cui termine potrebbe portare qualche siciliano a pensare che sarebbe bene che fossero “abbiàti a mari!” = “buttati a mare!”) si facciano vedere e stravedere in televisione e qui sbracciarsi quotidie per convincerti che loro sono come quelli addetti ai lavori stradali in quanto stanno “lavorando per te”, e che conseguentemente sei tu che non capisci una mazza? Se così fosse, ti consiglio, qualora non lo faccia di già, per evitare il loro martellante e innervosente Bla bla blà, di serviti in continuazione, anche se spesso inutilmente, del beneficiante e mai sufficientemente lodato . . . . . . . . . . .         T E L E C O M A N D O         (o Telepolicomando) Che piacere, ah, il telecomando!Bondi  . . .zza-zzà! . . . Brunetta, pure lui. . . zza-zzà! . . . a quel paese io li mando!Che soddisfazione il modo in cui cambi canale, ed in modo blando di loro ci si può or liberare.Ma sottolineo “or”, in quanto, ahimè,altrove stanno a sproloquiare. . . ed io zza-zzà! . . . un’altra botta e . . . scompaiono di nuovo: è uno sparare “a salve”, ovvio, in quanto che appenapiù non ci stanno, tac, i lor compari,Tremonti o Bonaiuti . . . ah, che pena! . . . ne prendono il posto . . . E tu rispari anche su questi . . . zzà! . . . e fuori scena li metti. . . Un secondo, e Capezzonifa capoccella in altro buco . . . e turifai il tutto e . . . zzàààà! . . . E Berlusconi?Per lui, no . . . è ovunque! . . . Alla Ti-Vu dovrei sparare con cento cannoni . . . e a palle incatenate, ovviamente,se no con lui non concludi niente!  E quando non ci stanno lazzaroni,ci stanno e veline e culattoni, a ricordarci che la libertàè fare ciò che vuole quello là, che è solista in arte o dell’orchestragran direttore, ovvio della destra!  Ma muoverti non devi, se no “Ahhhhhhhhh!”dirai mentre lui fa . . . “hhhàààaaaaaa!”  Che il telecomando in azionefosse soltanto . . . masturbazione?  Meglio che niente! . . . E’ consolazione!Za-zzà . . . Za-zzà . . . Za-zzà . . . Ah, che canzone! . . . Che musica! . . . Che fascinazione!              E in più . . . ah-à  . . . già qualcuno vola . . .            Manca la rima? . . . Nooooo . . . Ecco: Scajola!             (Cassandro)  Da aggiungere soltanto, se non sbaglio, che fra i Governi che hanno giustamente disposto misure anticrisi il Governo italiano è l’unico che ha previsto tagli all’Istruzione. Se sbaglio correggimi, Amfortas.            Ah, quasi quasi scordavo e dulcis in fundo: per me, se possibile, mandarini . . . quelli tardivi, ovvio, che sono meno asciutti.  

    Mi piace

  8. amfortas 8 maggio 2010 alle 3:22 pm

    Marianne, non ci sono su FB, mi spiace…e non ho intenzione d'iscrivermi…non ho nulla contro il social network, ma è proprio una questione d'opportunità per me che faccio il critico. Già così si leggono spesso cose inenarrabili sulle amicizie (vere o presunte) tra artisti e critici, io non voglio dare a nessuno il minimo appiglio.Ciao!Cassandro, non so se il Governo italiano sia l'unico a tagliare sulla Cultura, ma so per certo che è quello che investe di meno in rapporto al PIL.Il fatto è che questi decreti o leggi colpiscono senza alcun criterio e non c'è programmazione.Il motivo principale di questa idiozia è, come già ho scritto altre volte, la Cultura, in generale, non è un serbatoio di voti. I numeri sono troppo piccoli per fare gola a qualche partito.Per il resto, vedo che la tua vena polemica non conosce…tagli!Ciao!

    Mi piace

  9. amfortas 8 maggio 2010 alle 3:42 pm

    Per favore nei commenti cerchiamo di mantenere un minimo di buona educazione. Mi sta bene la presa in giro anche feroce, ma l'offesa personale volgare no, a meno che non sia diretta a me che me ne frego.Grazie.P.S.Il riferimento è a questo commento che ripropongo opportunamente purgato:Grandissimi!!!!!!!!In riferimento al video di renato Brunetta- "Parassita io", (censored) Lui !!!!!!!un'orchestrale

    Mi piace

  10. utente anonimo 8 maggio 2010 alle 7:19 pm

    Ma sul Corriere della Grisi non possono fare a meno di fare riferimento al forum di Operclick, magari chiamandolo "quel forum là"!?!? Eppure continuano a scriverci su "quel forum"!

    Mi piace

  11. amfortas 9 maggio 2010 alle 8:21 am

    11, davvero? Non è che mi turbi in modo particolare.Ciao.

    Mi piace

  12. utente anonimo 10 maggio 2010 alle 7:55 am

    Non è solo che la cultura non è un serbatoio di voti: è che la cultura dà fastidio a questi signori e quando ne sentono l'odore o la parola, metterebbero la mano sul calcio della pistola. Non potendo (ancora), la mettono nel portafoglio. Per tagliare (vedi scuola).Ciao!Ghismunda

    Mi piace

  13. amfortas 10 maggio 2010 alle 8:19 am

    Ghismunda, ciao! Beh, come darti torto? Tutta la politica ha interesse a lasciare nell'ignoranza, in senso lato, le persone. Mica solo qui da noi, tra l'altro…

    Mi piace

  14. ivyphoenix 10 maggio 2010 alle 4:10 pm

    è già ritornato alle torri sai? broncopolmonite.ascoltato brunetta… posso dedicargli una canzone? sui lavoratori così è contento

    Mi piace

  15. amfortas 10 maggio 2010 alle 7:09 pm

    Ivy, la broncopolmonite sembra sia una tappa obbligata, anche il mio l'ha fatta…grazie per il video, ciao.

    Mi piace

  16. utente anonimo 10 maggio 2010 alle 7:46 pm

    CASSANDRO Non puoi tu provocarmi, Amfortas, con “Il motivo principale di questa idiozia è che la Cultura, in generale, non è un serbatoio di voti. I numeri sono troppo piccoli per fare gola a qualche partito”, come a dire che della cultura i nostri governanti ritengono che se ne possa fare a meno, che conta di più il denaro da ottenere quanto prima, ecc. ecc., in quanto mi costringi a tornare due volte sul luogo del delitto. E ciò non è bene. Cercando di essere più in linea col comune sentire, intendo perciò precisare che, osservando sia a destra che a manca, oggi in effetti . . . . . . .          CONTA  IL  DENARO Conta il denaro . È falso che (siccomesi suole dire un po’ per consolare)“non dà felicità . . . è meglio un nomeassai onorato e da onorare”. Sarà che la cultura è bella assai,e l’onestà di intenti, ovvio, pure,ma se non hai vestiti come fai?Ti arrestano . . . oltraggio! . . . e per procure e tribunali vai . . . Se non hai paneche cosa metti in pancia? . . . un po’ di Dante?… di Nono? . . . Una legge? . . . cose vane  son queste oggi: vale più il contante,. . . “l’argent de poche” . . . Che vada a puttanecultura ed onestà seduta stante! Come i soldi hai fatto non importase grazie a questi puoi aver la scorta.                  °    °    ° Purtroppo ciò che ho detto non lo faccioe resto quindi il solito pagliaccio, che in Kant cerca la felicità,la pace in Bach, in Cristo l’onestà! (Cassandro) 

    Mi piace

  17. utente anonimo 11 maggio 2010 alle 1:35 pm

    Il futuro è "La pupa e il secchione", e basta darsi tutte queste arie da acculturato… già la vita è tanto triste, ci mancano solo 'ste cose noiose!!!(Sono credibile, no?)La lobotomizzata Margot

    Mi piace

  18. utente anonimo 11 maggio 2010 alle 3:46 pm

    Se non ci fosse Brunetta, il nostro (nel senso di genovese) Crozza non mi farebbe star male dal ridere. Quindi pollice su per  Brunetta. Per gli altri che hai nominato non so cosa vuoi dire. Ho fatto un training autogeno specifico con dissociazioni varie, allontanamenti, sedute liberatorie….insomma chi cazzo sono?ciao dal polpo

    Mi piace

  19. amfortas 11 maggio 2010 alle 7:39 pm

    Cassandro, vedo che il tema cultura ti sta a cuore 🙂 e meno male, perché qua siamo alla frutta. Spererei che vengano al pettine molti nodi, nella gestione della lirica in Italia, ne vedremmo delle belle, anche nel senso di tue poesie!Ciao e grazie!margie, La pupa e il secchione è qualcosa che va al di là. Non so di cosa, ma va al di là.Ciao e bentornata, smack!Octopus, ecco, credo che alcuni politici facciano anche loro training autogeno prima di comparire in pubblico, perché davvero ci vuole tanto, ma tanto, coraggio.Ciao!

    Mi piace

  20. amfortas 13 maggio 2010 alle 7:45 am

    Mami, ciao! Intanto da un paio di giorni si conoscono i veri nomi dei vincitori 🙂

    Mi piace

  21. utente anonimo 13 maggio 2010 alle 8:35 am

    Hai visto chi ha vinto il premio Abbiati per l'iniziativa 2009? http://www.teatromassimo.it/attivita/BRV.html:-))))Francesca (la ranger)

    Mi piace

  22. amfortas 13 maggio 2010 alle 8:41 am

    Francesca,  l'ho notato subito, figurati, volevo persino chiamarti! Comunque nei prossimi giorni mi metterò in contatto con te, per altre cose!Ciao e se passi a Trieste fammi uno squillo 🙂

    Mi piace

  23. utente anonimo 13 maggio 2010 alle 10:17 am

    Penso di essere a Duino dal 29 maggio al 5 giugno, magari come l'altra volta riusciamo a vederci!:-)Francesca

    Mi piace

  24. amfortas 13 maggio 2010 alle 3:26 pm

    Francesca, certo che ci vedremo, trova un buchino di un'oretta nella tua agenda, ché quando vieni a Trieste sei più impegnata del pastore tedesco a Fatima 🙂

    Mi piace

  25. utente anonimo 31 maggio 2010 alle 4:57 am

    Il Brunetta dei ricchi (amici suoi) e poveri (che gli stanno sui cosiddetti)…..Vero che gli enti / fondazioni della lirica hanno sprecato in diverse occasioni fiumi di denaro, ma detto questo sottolinerei due cose:1. come la mettiamo col fatto che i vari direttori / responsabili nei teatri sono TUTTI di nomina politica? A questi glielo hanno spiegato che si chiude il rubinetto?2. nel video il ministro fa appena un accenno al mondo del cinema (ripeto nel video, che pare un estratto) – il FUS finanzia, oltre alla lirica, anche vari autori e registi per film che nessuno vedrà mai! E parliamo di finanziamenti che veramente in molti casi non hanno senso, altro che teatro d'opera!Ciao a tutti,                      Enrico

    Mi piace

  26. amfortas 31 maggio 2010 alle 7:10 am

    Enrico, hai perfettamente ragione! Il cinema è davvero un pozzo senza fondo…ricordo che a suo tempo ho letto di un finanziamento di 500 milioni (di lire, erano almeno una 15 ina di anni fa) per un film di Marina Ripa di Meana…solo per citarne uno.Ciao e grazie.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: