Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

I veri risultati del XXIX Premio Abbiati.

Dopo il divertissement (mah…) del post precedente e mentre proseguono in tutti i teatri italiani le manifestazioni contro il decreto Bondi sui tagli alle fondazioni liriche, manifestazioni per le quali i lavoratori dei teatri hanno il mio appoggio incondizionato, è giunto il momento di commentare con due parole il risultato del Premio Abbiati.

Questi i risultati in sintesi.
 
SPETTACOLO.Götterdämmerung di Richard Wagner (Venezia, Teatro la Fenice: direttore Jeffrey Tate, regia Robert Carsen, scene Patrick Kinmoth, luci Manfred Voss). 
Qui sotto una bellissima immagine dello spettacolo che vidi alla Fenice e di cui ho parlato qui.
Brünnhilde1  

NOVITÀ ASSOLUTA. Gramignaper cimbalom e ensemble di Stefano Gervasoni (I esecuzione: Venezia, Biennale Musica, 28 settembre 2009: Ensemble Spectra, diretto da Filip Rathé; Luigi Gaggero cimbalom).

DIRETTORE.Seiji Ozawa (Piccola volpe astuta di Leóš Janáček, Firenze, Maggio Musicale).

REGIA, SCENE, COSTUMI. The Rake’s Progressdi Stravinskij (Milano, Teatro alla Scala: regia di Robert Lepage, scene di Carl Fillion, costumi di François Barbeau).

SOLISTA. Francesco D’Orazio. Violinista.
CANTANTI. Sara Mingardo. Contralto. 


     
Jonas Kaufmann. Tenore. (qui la mia recensione del suo ultimo cd)

INIZIATIVA.“Bianco, Rosso e Verdi” realizzato da Francesco Micheli per il Teatro Massimo di Palermo.
A questo premio sono affezionato in modo particolare, come ben sa una mia lettrice e amica di Palermo (smile).
Però è giusto sottolineare come tutte le iniziative in favore dei giovani siano a dir poco meritevoli!

PREMIO SPECIALE. All’Associazione culturale La “Cappella Musicale” di Santa Maria della Passione a Milano (direttori artistici-organisti Edoardo Bellotti e Maurizio Salerno).

PREMIO “FILIPPO SIEBANECK”.  “Imparolopera”– Teatro Regio di Parma.

In generale sono abbastanza soddisfatto dell'esito delle votazioni, anche se io ho votato in alcuni casi in modo diverso.
I premi saranno consegnati il 9 giugno al Teatro Donizetti di Bergamo.
Un saluto a tutti!
 

Annunci

4 risposte a “I veri risultati del XXIX Premio Abbiati.

  1. utente anonimo 14 maggio 2010 alle 9:36 am

    Che gioia pura per Kaufmann!!! Io, da vera plebea, non possogiudicare un cantante per le sfumature tecniche, ma lo faccio per leemozioni che mi fa provare. Kaufmann e' stato un immenso Werther,un grandioso don Jose' (soprattutto nella versione londinese con laAntonacci) e un accattivante Pinkerton nell'incisione per la Emi.Lo adoro, non ho altro da dire. Premiamolo tutti i giorni che per meva sempre bene.GioiosaIRIS

    Mi piace

  2. amfortas 14 maggio 2010 alle 1:16 pm

    Iris gioiosa 🙂 i gusti non si discutono, però io ho trovato che proprio il premio al bel Jonas sia un po' prematuro!Qui ho scritto la mia opinione sul Werther.Ciao e grazie.

    Mi piace

  3. utente anonimo 17 maggio 2010 alle 1:41 pm

    da Giuliano:sono contento per Sara Mingardo! Voce rara e interprete finissima.

    Mi piace

  4. amfortas 17 maggio 2010 alle 6:52 pm

    Giuliano, sì sono molto contento anch'io per la Mingardo, anche se di solito affronta un repertorio che non mi si addice troppo.Ciao!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: