Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Un abbraccio per pochi intimi al Teatro Verdi di Trieste: soli, perduti e abbandonati?

Che m'aspettavo? Beh, una partecipazione maggiore, questo è poco ma sicuro! Dopotutto anche il quotidiano locale ne aveva parlato, ieri mattina, perciò sono sceso in città con un certo anticipo perché pensavo che sarei stato in abbondante compagnia.
Protagonisti

Non è stato così, ma peraltro a chi interessano questi argomenti? Se ne parlava proprio con il Maestro Fabrizio Ficiur e altri dipendenti del Teatro: solo chi è coinvolto, come appassionato o perché direttamente toccato dal Decreto Bondi, capisce i rischi della situazione che si è creata. Gli altri, evidentemente, abbracciano altre cause (se ne fregano, questa è la triste verità). O peggio, come ha fatto anche il nostro Sindaco, sparano cazzate a nastro, sulle quali sorvolo per decenza.
E così, mentre si raccolgono firmeFirme

Si espongono striscioni:
Striscioni 2

Si ricorda che il Teatro Verdi esiste dal 1801:
 

1801

Si suona sotto il portico del teatro:Gente seria

E così, dicevo, si manifesta per…quattro cani per strada, così sconsolati che alla fine non si sono neanche abbracciati.
Se in altre città è andata meglio, fatemelo sapere.
Qui tutte le foto, ma forse ne pubblicherò altre.

Annunci

9 risposte a “Un abbraccio per pochi intimi al Teatro Verdi di Trieste: soli, perduti e abbandonati?

  1. daland 21 maggio 2010 alle 11:33 am

    Ahinoi, anche alla Scala poca gente, a malapena a "circondare" la facciata.  

    Mi piace

  2. amfortas 21 maggio 2010 alle 12:43 pm

    Daland, non so davvero che dire, magari riceviamo altre notizie positive come quella qui sotto di Afranio Vedremo che ci racconta gabrilu, da Palermo.Oggi alle prove aperte dell'Otello c'era qualcuno in più, stasera ci torno, vi saprò dire.

    Mi piace

  3. utente anonimo 21 maggio 2010 alle 4:36 pm

    A Genova l'orchestra ha marciato per le vie del centro suonando la Marcia Funebre. Buon successo, ma vari ricoverati al Pronto Soccorso per lesioni allo scroto. Soliti scongiuri esagerati.Bondi, quello dei nuovi assegni?ciao dal polpo

    Mi piace

  4. annaritav 21 maggio 2010 alle 4:59 pm

    Quando mi capita di parlare di teatro dell'opera, naturalmente solo da curiosa e inesperta spettatrice, mi rendo conto che chi mi ascolta ha una domanda lampante nello sguardo: ma che cosa ci trovi di interessante in questa roba vecchia che quasi non si capisce? Non ho la preparazione tecnica per affrontare questa inespressa domanda e vorrei che ognuno di quegli increduli andasse almeno una volta a teatro a sentire un'opera, così magari alla fine risponderebbe come Vivian-Julia Roberts in Pretty woman.O forse no? Salutissimi, Annarita

    Mi piace

  5. utente anonimo 21 maggio 2010 alle 11:50 pm

    qui al Regio di Torino c'è stata molta partecipazione sia dei lavoratori del teatro sia della gente comune.è stato fatto un giro tondo attorno al teatro( e stato quasi abbracciato) e un paio di trombettisti  e il coro hanno cantato l' inno di mameli e va pensiero,e altro

    Mi piace

  6. amfortas 22 maggio 2010 alle 9:05 am

    Octopus, il tuo commento mi ha fatto rotolare dalle risate!Annarita, si sa che le traduzioni sono spesso…interpretazioni! 🙂6, non posso che essere felice che a Torino ci sia stato un interesse maggiore.Fatemi sapere come vanno le cose, voi che passate.

    Mi piace

  7. ivyphoenix 23 maggio 2010 alle 8:59 am

    evidentemente la cultura ha poco peso nella vita di molte persone…che tristezza.

    Mi piace

  8. amfortas 23 maggio 2010 alle 11:27 am

    Ivy, io da un certo punto di vista capisco tutti, stiamo vivendo tempi difficili…Ciao.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: