Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

I’m in a Bayreuth state of mind.

I numeri parlano chiaro.

In soli 5 giorni circa 1200 visite a questo blog e 2.500 pagine lette, un rapporto uno a due che indica che non sono visite casuali, ma chi passa preme poi quel continua a leggere che consente di andare avanti sino alla fine del post.
Sono numeri che indicano interesse per l’argomento Wagner, che sarà pure di nicchia, ma evidentemente riesce a calamitare la curiosità di molti appassionati.

Inoltre, e anche questo mi pare un dato da rimarcare, ben l’otto per cento delle chiavi di ricerca sono una combinazione delle parole Kaufmann e Lohengrin, segno che la lirica ha bisogno anche di “divi”, di Artisti che siano popolari oltre che per le loro qualità intrinseche, anche per impatto mediatico e carisma.
Ovviamente sono contento che le mie recensioni strampalate abbiano un tale successo (il ranking di questo povero blog è pari a quello di pretenziosissimi luoghi mediatici, che si vendono come fabbriche di cultura eccelsa), ma al di là degli sbrodolamenti autoreferenziali, m’interessa sapere che la musica lirica fa discutere, coinvolge, entusiasma.
Ed è una buona notizia.
Stasera la recensione del Siegfried, per piacere mio e per continuare a parlare della musica che ci piace.
 
 

Annunci

5 risposte a “I’m in a Bayreuth state of mind.

  1. utente anonimo 30 luglio 2010 alle 1:10 pm

    da Giuliano:sono dati che fanno piacere, perché non si tratta di visite casuali. Come la penso io sui contavisite lo sai già, ma fa piacere trovare persone intelligenti che ti leggono e con cui si può dialogare. Fa piacere soprattutto quando si tratta di temi come questi.Speriamo che i provvedimenti del governo non rovinino tutto…

    Mi piace

  2. mamikazen 30 luglio 2010 alle 2:46 pm

    Il piacere è tutto nostro :)p.s.: ieri anche sotto il diluvio universale Trieste era da favola! Ho rischiato di morire soffocata dentro Castello Miramare e nella parte vecchia del Revoltella (le case-museo ottocentesche perfettamente conservate e sigillate non fanno bene all'asma, casomai qualcuno avesse dubbi), poi però è arrivata la parte nuova…

    Mi piace

  3. amfortas 30 luglio 2010 alle 2:58 pm

    Giuliano, anch'io non sono troppo legato alle statistiche, solo che qualche volta bisogna mettere i puntini sulle i :-)Mi chiedevo: esistono davvero i probiviri del PDL? O sono un mito?Ciao 🙂Mami, infatti ieri ho pensato che non avevi avuto fortuna, con il tempo. Se può consolarti 🙂 ieri sera era molto peggio!È un sacco di tempo che non vado a Villa Revoltella, ma proprio tanto.Ciao 🙂

    Mi piace

  4. utente anonimo 30 luglio 2010 alle 4:38 pm

    da Giuliano:oh beh, "probi viri" (uomini onesti) in un partito fondato da un corruttore di giudici e da un collaboratore esterno con la mafia…(totale 15 anni di galera, fin qui e se la Cassazione conferma).Mah!Comunque accennavo ai provvedimenti sui blog. Se passa quella legge (ed è possibile) tu te la senti di iscriverti a un registro, pagare un bollo o una tassa, essere lì pronto con gli avvocati…? Io chiudo baracca, l'ho già fatto e lo rifarei seduta stante.

    Mi piace

  5. amfortas 30 luglio 2010 alle 4:57 pm

    Giuliano, non saprei, bisogna che m'informi con precisione.Certo che questi ce l'hanno con l'informazione, è la loro priorità, non c'è nulla da fare.Peraltro è prerogativa storica (non che suoni da giustificazione eh?) di tutti i governi, da sempre, quella di limitare la libertà di stampa.A questo proposito, segnalo che sono ottimi affiancatori dei provvedimenti liberticidi coloro che scambiano la libertà di pensiero con la maleducazione o, peggio, con la diffamazione.Ciao!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: