Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

De Rerum triestinae (lo so che è maccheronico eh?): la stagione sinfonica 2012 e un appuntamento radiofonico.

Come dicevo nel post precedente si è sostanzialmente chiuso il sipario sulla stagione operistica ma, per fortuna, il Teatro Verdi dà importanti segni di vita per il prossimo futuro, con la presentazione di un’interessante stagione sinfonica  2012.
È un segnale importante anche perché qui a Trieste siamo tutti scoraggiati dalla sparizione di un altro pezzo della città – così deve essere considerato, al di là delle posizioni snobistiche – e cioè la Triestina.
La conferenza stampa è stata presieduta dal commissario Claudio Orazi, che ha letto i messaggi augurali dei rappresentanti delle istituzioni.
Centrale, ed è giusto perché è da qui che si deve ripartire, l’apporto dell’Orchestra e del Coro del Teatro Verdi, veri protagonisti della stagione.
Sul podio ci saranno direttori di notevole livello: Oleg Caetani, Gianluigi Gelmetti, Will Humburg, Francesco Lanzillotta, Donato Renzetti e Wayne Marshall in ordine sparso.
Tra i solisti ricordo il pianista Rudolf Buchbinder, il sassofonista Federico Mondelci, la violinista Kyoko Takezawa.

Eugenio Visnoviz

In embrione si intravede anche un tentativo di valorizzare e riscoprire compositori che sono stati in qualche modo legati alla città di Trieste. È il caso della presentazione di un inedito di Ferruccio Busoni e la prima esecuzione di un lavoro di Eugenio Visnoviz.

La stagione nel dettaglio:

Venerdì 14 settembre ore 20.30 e sabato 15 settembre ore 18.00

Direttore Oleg Caetani, violino Kyoko Takezawa
Primo Concerto per violino in La minore op.77 di Dmitrij Dmitrievič Šostakovič
Sesta Sinfonia in Si minore op.74 (Patetica) di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Venerdì 21 settembre ore 20.30 e sabato 22 settembre ore 18.00

Direttore Wayne Marshall, solisti da definire.
Die Weihe des Hauses op.124 Ouverture di Ludwig van Beethoven
Christum am Ölberge op.85 Oratorio

Venerdì 28 settembre ore 20.30 e sabato 29 settembre  ore 18.00

Direttore Wayne Marshall, sassofono Federico Mondelci
Sarabande e Rapsodie di Claude Debussy
Where the bee dances concerto per sassofono e orchestra di Michael Nyman
Alborada del gracioso, Le tomeau de Couperin e Boléro di Maurice Ravel

Venerdì 5 ottobre ore 20.30 e sabato 6 ottobre ore 18.00

Direttore Francesco Lanzillotta, pianoforte Rudolf Buchbinder
Gavotta e Musette per Orchestra (prima esecuzione) di Eugenio Visnoviz
Hochzeitmusik 1931 per archi
Ouverture (sinfonica) in La minore (prima esecuzione) di Eugenio Visnoviz
Primo Concerto in Re minore per pianoforte op.15 di Johannes Brahms

Venerdì 12 ottobre ore 20.30 e sabato 13 ottobre ore 18.00

Direttore Gianluigi Gelmetti, solisti da definire
Stabat Mater di Gioachino Rossini

Venerdì 19 ottobre 20.30 e sabato 20 ottobre ore 18.00
Direttore Will Humburg
Preludio da Die Meistersinger von Nürberg di Richard Wagner
Sesta Sinfonia in La maggiore di Anton Bruckner

Venerdì 26 ottobre ore 20.l30 e sabato 27 ottobre ore 18.00

Direttore Donato Renzetti, solisti da definire
Il sabato del villaggio, poema campestre.
Poesia di Giacomo Leopardi posta in musica di Ferruccio Busoni (prima esecuzione moderna)

Le modalità di abbonamento e i prezzi saranno presto disponibili sul sito del teatro, ma a me sembrano comunque molto buoni. Condizioni ultrafavorevoli per i giovani.

Passando ad altro, segnalo anche un’iniziativa radiofonica.

Andrà in onda giovedì 5 luglio, alle ore 14, e in replica il sabato mattina alle 11.30, su Radiouno Rai (programmazione della sede regionale del Friuli Venezia Giulia) la prima puntata di Dalle strade alle stelle, itinerari musicali all’aperto a cura di Gianni Gori.
Il ciclo radiofonico in dieci puntate (per la regia di Viviana Olivieri; tecnico del suono Corrado Spunton) registra quest’anno un’importante novità  con una presenza d’eccezione al microfono, quella di Daniela Mazzucato.
L’artista veneziana condurrà le trasmissioni accanto a Gianni Gori, autore del programma.  Dalle strade alle stelle propone dieci percorsi trasversali di ascolto originali e fuori da ogni schema di routine, dalla musica popolare alla musica colta: tra canto di tradizione orale, canzoni d’autore, opera, operetta. jazz, cabaret, cinema musicale; tra rarità discografiche, momenti di storia, di poesia e di teatro,  cimeli d’archivio sonoro, curiosità discografiche, stelle del teatro leggero, grandi voci della lirica (Pavarotti, Gedda, Kraus, Freni, Cappuccilli) alcune delle quali hanno incrociato la stessa carriera di Daniela Mazzucato.  Nel programma si apre anche una finestra sui talenti emergenti della musica, con una particolare attenzione ad alcuni giovani cantanti della nostra regione (Annalisa Conte, Martina Feri, Megan Stefanutti, Maria Bertos, Elisabetta Cordenons, Julia Kramar, Zuleika Morsut, Margherita Baggi. ecc.).

Bene, un saluto a tutti e alla prossima.

Annunci

12 risposte a “De Rerum triestinae (lo so che è maccheronico eh?): la stagione sinfonica 2012 e un appuntamento radiofonico.

  1. adriana 23 giugno 2012 alle 4:51 pm

    De Rebus ( sic ) Triestinis, se posso!
    Altra lectio magistralis.. 😉 , e prima ancora di aver letto tutto: ma stavolta me la strappi dalla penna.. REBUS ci sta troppo!
    O no???
    Scherzi a parte, adesso me lo leggo davvero: ma tanto il parere dell’Esperto te l’ha già dato Marina!
    Io, non essendolo affatto, mi godo il lato ironico dei tuoi post-articoli, e grazie! 🙂

    Mi piace

  2. Alan 24 giugno 2012 alle 1:49 pm

    Una conferenza stampa sobria ma interessante. Il cartellone non mi sembra affatto male e mi incuriosiscono i brani di Visnoviz e Busoni – spero solo non siano troppo “contemporanei”… 🙂
    Grazie per la segnalazione del nuovo ciclo della trasmissione di Gori. Adoro il suo modo coinvolgente di raccontare le canzoni e apprezzo tantissimo le sue scelte musicali. So che di solito è l’estate il periodo in cui partono le sue ottime trasmissioni ma purtroppo il palinsesto della sede regionale del FVG sembra un segreto di Stato tanto è difficile conoscerlo. 😀

    Mi piace

  3. amfortas 24 giugno 2012 alle 5:10 pm

    Alan, grazie a te per l’attenzione. I programmi di Gianni Gori sono da non perdere, sempre.
    Per quanto riguarda la stagione sinfonica, vedremo, anzi sentiremo!
    Ciao 🙂

    Mi piace

  4. Minny41 26 giugno 2012 alle 11:29 pm

    un po’ inamidato e serioso : un pixzzico di pepe, please

    Mi piace

  5. amfortas 27 giugno 2012 alle 10:06 am

    Minny, abbi fede, vedrai che col prossimo post sarai più soddisfatta 🙂
    Ciao!

    Mi piace

  6. Giulia 29 giugno 2012 alle 2:33 pm

    Ho letto ora il tuo racconto dalla Lipperini. Grazie.

    Mi piace

  7. Giorgio 3 luglio 2012 alle 9:24 pm

    Caro Amfortas, il momento si avvicina:
    Wednesday 25. July, 06:00 PM Der fliegende Holländer
    Thursday 26. July, 04:00 PM Tristan und Isolde
    Friday 27. July, 04:00 PM Lohengrin
    Saturday 28. July, 04:00 PM Tannhäuser
    Sunday 29. July, 04:00 PM Parsifal
    Un saluto

    Mi piace

  8. amfortas 4 luglio 2012 alle 7:10 am

    Giorgio, ciao, senti il richiamo della foresta wagneriana eh? :-).
    Quest’anno non so se ce la farò a seguire il Festival di Bayreuth, ma credo che metterò comunque a disposizione degli appassionati uno spazio qui sul blog, vedremo. Abbi fiducia quindi! Grazie e a presto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: