Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Concerto di Natale al Teatro Verdi di Trieste: varie ed eventuali.

Dopo l’orgia di polemiche – peraltro ancora in corso – sul Lohengrin che ha inaugurato la stagione alla Scala di Milano, è ora di tornare alla normalità. E normalità, per me, significa Trieste e orrida Venezia nelle giornate storte (smile).
Prima però mi sento in dovere di ringraziare i miei happy few per i feedback (ma cosa sto dicendo?) ai miei post dedicati alla prima scaligera. Grazie a tutti. A coloro che hanno commentato qui sul blog e ai quali cerco di rispondere sempre in modo esaustivo, ai tanti che mi scrivono in privato e ovviamente agli amici virtuali che esprimono il loro gradimento con il “mi piace” di feisbucchiana derivazione.
Con il 2013 – se sopravvivo alle abbuffate festive – sono previsti alcuni cambiamenti, qui su “Di Tanti Pulpiti”, ai quali dedicherò un post entro la fine dell’anno. Maya permettendo, ça va sans dire.
Intanto, mentre io scrivo queste stupidaggini, al Teatro Verdi di Trieste è stata ufficializzata qualche tempo fa la nomina a sovrintendente di Claudio Orazi, già commissario. Io sono contento – e chissenefrega – ma soprattutto mi pare che Orazi parli il giusto e agisca con una certa determinazione. Ha un compito che definire difficile è davvero un eufemismo, la contingenza economica per quanto concerne tutto il reparto cultura è addirittura peggiore che in altri campi. Mi pare però che abbia trovato un buon interlocutore nel Sindaco Roberto Cosolini e, in generale, anche a livello dell’assessorato regionale alle finanze che fa a capo a Sandra Savino.
Fondamentale il contributo di lacrime e sangue di tutti i dipendenti del Teatro Verdi, con l’Orchestra e il Coro in prima fila.
Sono ragazzi in gamba, ottimi professionisti (in questi giorni il primo violino del Verdi Stefano Furini suona alla Scala, con Daniel Barenboim, solo per restare sull’attualità, ma ce ne sarebbero altri) e se ogni tanto mugugnano per trasferte un po’ immaginifiche o perché trovano registi geniali che li fanno cantare respirando torba (giurò che è vero) bisogna capirli. Peraltro chi non si sentirebbe a proprio agio mentre canta respirando polvere di carbone (smile)?
Una conflittualità aziendale limitata o comunque non invasiva è sempre merito di entrambe le parti.
In questo panorama e con spirito costruttivo il Teatro Verdi, a dispetto dell’infausta contingenza economica e a conferma di un ritrovato legame con il territorio, offre alla città di Trieste un “Concerto di Natale”, sabato 22 dicembre alle ore 17.
L’iniziativa è stata annunciata sabato scorso in una conferenza stampa alla quale, oltre al Sovrintendente Claudio Orazi, erano presenti il Sindaco Roberto Cosolini e il Presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat.
Gli ingressi, gratuiti, si potranno ritirare in biglietteria a partire da martedì prossimo 18 dicembre.
Ci sarà la possibilità di contribuire a una causa nobile, aderendo alla raccolta di fondi della Agmen.
Il programma prevede arie e pagine musicali, tra gli altri, di Verdi, Puccini, Mascagni interpretate dai solisti Mihaela Marcu, Sergio Escobar, Igor Golovatenko, Chiara Chialli. Sul podio dell’Orchestra del Teatro Verdi ci sarà Paolo J. Carbone.
Io ve lo dico prima, se la Marcu è tanto brava quanto è, come dire, attraente, siamo nei pressi della Callas (smile). Quindi, ci sono tutti i motivi perché l’affluenza sia straordinaria e, mi raccomando, partecipate anche lasciando un’offerta all’Agmen, ché saranno gli euro meglio spesi di tutto il 2012.BOZZETTO il corsaro
Inoltre, una nuova produzione del “Corsaro “ di Giuseppe Verdi inaugurerà il prossimo 11 gennaio  la stagione lirica 2013 del Verdi di Trieste.
L’opera scritta a Trieste, dove ha debuttato, è il primo titolo del 2013 che onora l’anniversario verdiano.
Fu il “Teatro Grande” di Trieste, successivamente primo Teatro al mondo intitolato a “Verdi”, la sede storica  che ne  ha tenuto a battesimo il 25 ottobre 1848 la prima assoluta. A 165 anni dal suo debutto, ritorna sulle scene triestine e inaugura la Stagione Lirica e di Balletto con Gianluigi Gelmetti che si presenta nel duplice ruolo di direttore/concertatore e regista e con interpreti nei ruoli principali il tenore Luciano Ganci (Corrado), il soprano Paoletta Marrocu (Gulnara), il baritono Alberto Gazale (Seid) e  Mihaela Marcu (Medora).  L’allestimento è una nuova coproduzione del  “Verdi” di Trieste e l’Opera di MonteCarlo con scene di Pier Paolo Bisleri, soggetti pittorici di Franco Fortunato e costumi di Giuseppe Palella.
Lo spettacolo si replica il 12, 13, 15, 17 e 19 gennaio 2013.
La presentazione  dell’opera e della Stagione Lirica e di Balletto 2013 della Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste si terrà mercoledì 9 gennaio 2013 alle ore 12.00 presso la sede della Regione Friuli Venezia Giulia, situata in Piazza Colonna n. 355 a Roma.
Presenzieranno all’incontro con la stampa: Claudio Orazi, Sovrintendente e Direttore artistico del “Verdi” di Trieste, Gianluigi Gelmetti direttore e regista dell’opera inaugurale.
Bene, per oggi può bastare quindi un saluto a tutti e alla prossima!

Advertisements

6 risposte a “Concerto di Natale al Teatro Verdi di Trieste: varie ed eventuali.

  1. alucard4686 16 dicembre 2012 alle 8:09 pm

    Ci sarò (se riesco a recuperare il biglietto) !

    Mi piace

  2. daland 18 dicembre 2012 alle 1:51 pm

    amfortas, confessalo, tu e voi triestini siete proprio orfani di Maria-Teresa (Walpurga-Amalia-Cristina!) e migliori dei suoi pronipotini, che il concerto di capodanno se lo fanno pagare a peso d’oro.
    Con il Corsaro volete farvi perdonare il fiasco della prima del ’48, vero?
    Ciao!

    Mi piace

    • amfortas 18 dicembre 2012 alle 5:53 pm

      daland, qui a Trieste siamo davvero nostalgici dei “bei tempi”, e dacci torto! Tra l’altro ti dirò che per me questo Corsaro non è neanche tanto male, comunque meglio della Battaglia di Legnano durante la quale l’anno scorso ho seriamente rischiato d’addormentarmi 🙂
      Ciao!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: