Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Date epocali 2.

Bene, è arrivato il momento di aggiornare la pagina del mio blog in cui, molto brevemente, mi descrivo. Insomma, è tempo di aumentare di un’unità quel numeraccio, già altissimo.
Per rendere (a me, più che altro) meno duro questo momento ho pensato di pubblicare alcune foto dei decenni scorsi, che testimoniano la reazione di alcuni attori alla notizia che stavo crescendo. Le reazioni, ve lo dico prima, sono anche scomposte, perciò abbiate pazienza.

Una sconsolata Sue Lyon, quando seppe che ero arrivato a 7 anni.Lolita

Il mortificato Marlon Brando, ne avevo già 17.MarlonIl povero Malcolm McDowell, l’anno prima, pianse tanto da aver bisogno del collirio.Malcolm

Jack Nicholson, invece, è venuto per farmi gli auguri per il mio 25° compleanno ma io, non so perché, non gli ho aperto.JackQui c’è Vince D’Onofrio, abbiamo fatto la naja insieme, gli avevo appena detto che lo trovavo un po’ sovrappeso.Vince

Beh, che dire, gli anni passano per tutti no?
Un saluto a tutti, alla prossima (strasmile).

Annunci

28 risposte a “Date epocali 2.

  1. Laura 7 giugno 2013 alle 6:57 am

    Santo cielo, auguri!

    Mi piace

  2. Iris 7 giugno 2013 alle 9:04 am

    Secondo me Sue Lyon era cosi’ triste perche’ sapeva che doveva aspettare almeno dieci anni…..
    Auguri!!!
    Iris

    Mi piace

  3. lapodelapis 7 giugno 2013 alle 9:22 am

    son belli gli anni che passano, c’è più roba da raccontare, specie per noi che ci piace farlo. auguri Paolo.

    Mi piace

    • Amfortas 7 giugno 2013 alle 9:54 am

      Lapo, sai, è una riflessione che faccio spesso: devo trovare il tempo per raccontare e devo farlo proprio perché mi piace. Anche perché la nostra generazione sa raccontare in modo estenuante, prolisso, particolareggiato. Non sono difetti, ma pregi, perché – credo – tutti noi siamo come quell’ultimo giapponese che si rifuta di credere che la guerra sia finita: cambia solo l’isola, no?
      Ciao Lapo.

      Mi piace

  4. giuliano 7 giugno 2013 alle 9:48 am

    Sue Lyon come Lolita non convince molto, e poi per me nel 1962 era già una donna anziana; ma per il resto…
    Vince d’Onofrio invece ero proprio io, meno male che non eri nei dintorni
    🙂
    ciao!
    e auguri

    Mi piace

  5. Paolo Locatelli 7 giugno 2013 alle 1:42 pm

    Tanti auguri Paolo, ci vediamo presto (alla prima di Attila immagino)!

    Mi piace

  6. Furio Petrossi 7 giugno 2013 alle 3:17 pm

    Te son un giovinoto in confronto a mi.
    Ma – se non ti senti tale – ecco un pezzo di Maldobrie (i nomi sono modificati)

    “El coreva sì. Con tuto che el ve iera un omo zà in età. Oh Dio, in età, el gaverà avudo quela volta, me ricordo, un zinquanta, zinquantaoto, forsi più, forsi meno anca. Savè, el Critico Bullo ve iera un de quei omini che no se ghe distingueva i anni: alto, suto, cavei grisi, ma no tuti, anzi con quel fià de griso che dona, ma sempre come un giovinoto, svelto. E a Trieste el ve coreva in tera e via lu, del molo el passava soto la Portizza e po’ chi lo vedeva più?”

    Mi piace

  7. Heldentenor 7 giugno 2013 alle 7:56 pm

    Auguri vecio!

    Mi piace

  8. annaritaverzola 8 giugno 2013 alle 8:46 am

    Auguri, auguri, auguri! Che altro dire, se non ad majora, in tutti i sensi? 😀
    Annarita

    Mi piace

  9. Mattioli 8 giugno 2013 alle 8:05 pm

    Amfortas vecchio fa buon brodo…
    Scusa il ritardo, augurissimissimi
    AM

    Mi piace

  10. Amfortas 9 giugno 2013 alle 8:47 am

    Alberto, figurati, grazie e a presto!

    Mi piace

  11. don josè 9 giugno 2013 alle 1:30 pm

    auguroni al mio critico preferito (eccetto Jago…)

    Mi piace

  12. alucard4686 10 giugno 2013 alle 10:39 am

    Auguroni Amfyyyyy !!! Geniale come sempre 🙂

    Mi piace

  13. Amfortas 10 giugno 2013 alle 6:40 pm

    Alu, scusa il ritardo, grazie!

    Mi piace

  14. cieloinqualestasi 11 giugno 2013 alle 11:53 pm

    faccio ancora in tempo a farle gli auguri? Se sì, con tutto il cuore!

    Mi piace

  15. Maurizio2 16 giugno 2013 alle 6:16 pm

    SUE LYONS!……..La seconda icona femminile della mia adolescenza…..(LA PRIMA è stata la Candice Bergen di Soldato Blu)……però Lolita l’ho visto in terza visione! Alla prima avevo ancora il ciuccio…..

    Mi piace

  16. Amfortas 17 giugno 2013 alle 8:15 am

    Maurizio, ciao, era un po’ che non ti leggevo :-). La mia prima icona fu Françoise Hardy, credo più o meno ai tempi della Lolita di cui sopra.
    Ciao e grazie!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: