Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

News da Trieste e dintorni: con la testa tra le nuvole e guardando le stelle (post in divenire).

Stabat Mater di Rossini. Dirige Gianluigi Gelmetti. Solisti: Marina Comparato, Cinzia Forte, Shalva Mukeria, Gabriele Sagona.

Mercoledì 10 a Lubiana alle ore 20, presso la Slovenska Filharmonija.

Giovedì 11 ad Aquileia alle ore 20.45, presso la Basilica di Aquileia (ingresso libero).

Manca il Festival dell’operetta, certo, manca a tutti, però una certa attività musicale a Trieste c’è ugualmente. Anzi, credo che proprio in queste occasioni di penuria economica possa uscire qualcosa di buono.
Ne ho avuto conferma oggi, alla conferenza stampa di presentazione di una bella iniziativa che ha visto protagonista l’astrofisica Margherita Hack, recentemente scomparsa.
Una presentazione molto coinvolgente dal punto di vista emotivo, grazie alle testimonianze di chi ha frequentato e conosciuto di persona il singolare personaggio. Un progetto che è nato qualche tempo fa e nel quale la Hack è stata direttamente coinvolta.

Urania carsica

Urania carsica

Si tratta di una serata musicale intitolata “Concerto delle stelle” e avrà luogo al Teatro Verdi di Trieste il 24 luglio alle 19. Lo scopo dell’evento è di raccogliere fondi per il restauro della cupola dell’Osservatorio Astronomico di Trieste (Urania Carsica), creatura della Hack,  aderendo alla sfida lanciata l’otto aprile scorso da Televita con la collaborazione del quotidiano locale, Il Piccolo.
Nello specifico il programma prevede la Spanish Serenade di Edward Elgar (il compositore britannico noto anche per la celebre marcia Pomp and circumstance, fondamentale nella colonna sonora di Arancia Meccanica di Stanley Kubrick),

e la suite The Planets di Gustave Theodore Holst [in sette movimenti, perché ai tempi della composizione Plutone non era ancora stato scoperto e la nostra Terra evidentemente non ispirò il musicista (smile)].
Protagonisti della serata, ovviamente, saranno Ochestra e Coro del Teatro Verdi di Trieste diretti da Marco Boemi (Paolo Vero, come sempre, istruisce il coro).
Alla serata parteciperanno anche Moni Ovadia, Teddy Reno e Andro Merkù.
Già domani parte anche la mostra Trieste a Teatro 1913: : alle 18.00 al Teatro Verdi, il maestro Alvise Casellati dirige Orchestra e Coro della Fondazione Lirica triestina in un concerto con musiche di Giuseppe Verdi, Amilcare Ponchielli, Gaetano Donizetti e Richard Wagner.

Orchestra e Coro del Teatro Verdi di Trieste

Orchestra e Coro del Teatro Verdi di Trieste

Inoltre il 10 luglio, a Lubiana (un’ora da Trieste) nell’ambito dell’annuale Festival ci sarà lo Stabat Mater di Rossini, ancora con Orchestra e Coro del Teatro Verdi e la direzione di Gianluigi Gelmetti. I solisti scelti sono Cinzia Forte (soprano), Marina Comparato (mezzosoprano), Shalva Mukeria (tenore) e Gabriele Sagona (basso).

Bene, aggiornerò questo post appena avrò altre notizie, nel frattempo un saluto a tutti.

Annunci

9 risposte a “News da Trieste e dintorni: con la testa tra le nuvole e guardando le stelle (post in divenire).

  1. giuliano 5 luglio 2013 alle 8:05 pm

    purtroppo per mi Trieste la xe lontana…
    ne approfitto per il mio ricordo di Margherita Hack: in tv ebbe a dire che non le interessava il Festival di Sanremo. Baudo Giuseppe, presente in studio, ebbe a scandalizzarsi e insisteva, com’era mai possibile, non era possibile, tutti si interessano a Sanremo, dica qualcosa. E la signora Hack fu costretta a puntualizzare: del festival di Sanremo non gliene importava proprio niente, ma proprio niente niente, nulla di nulla
    🙂

    Mi piace

  2. giuliano 5 luglio 2013 alle 8:06 pm

    per combinazione, sto ascoltando proprio un cd di operette – non è che sia un appassionato, ma ci sono musiche bellissime, sarebbe un peccato perderle (incisioni storiche, Schwarzkopf e dintorni)

    Mi piace

    • Amfortas 6 luglio 2013 alle 7:41 am

      Giuliano, la Hack era un personaggio forte, di quelli che piacciono a me. Poco incline ai compromessi e schietta. Non sapevo del suo incontro/scontro con Baudo :-), ma il tutto mi sembra esilarante!
      L’operetta vive, non preoccuparti. Al Caffè degli Specchi organizzano al sabato pomeriggio/sera serate a tema in cui le arie più famose vengono rievocate. Purtroppo io non sono mai riuscito ad andarci perché di sabato son quasi sempre fuori Trieste. Nei prossimi giorni ti scrivo, ciao!

      Mi piace

  3. alucard4686 7 luglio 2013 alle 6:32 pm

    Mi dispiace di non aver letto del concerto… ero pure libero!
    Mi perderò pure quello del 24 perché son via.
    Medito per il Wagner a Lubiana, ma è difficile che venga, perché sarei solo come un cane, visto l’odio per la lirica che c’è in famiglia 😦

    Mi piace

  4. alucard4686 10 luglio 2013 alle 10:14 pm

    Ma daiii. Era più vicino ad Aquileia ! Prima venivi a mangiare in festa a Fiumicello e io ti offrivo una fetta di torta, visto che lavoro nello stand dei dolci ! 😛

    Mi piace

    • Amfortas 11 luglio 2013 alle 7:50 am

      Alu, lo Stabat era inserito in un giro che dovevo fare comunque e perciò mi era più comodo Lubiana 🙂 Certo, perdersi una fetta di torta fatta con le tue manine (perché l’hai fatta tu, vero?) è piuttosto fastidioso, ma cercherò di farmene una ragione. Tutto bene ieri sera, peraltro. In giornata facile che scriva qualcosa, ciao!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: