Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Buon compleanno a Giuseppe Verdi.

Se avete un po’ di tempo seguite questo link e, se vi pare il caso, firmate. Grazie!

Certo, al compositore Giuseppe Verdi, ma soprattutto all’uomo Giuseppe che ci ha lasciato – dopo aver scritto tutta la vita di sfighe tremende – quella che giorno dopo giorno mi si rivela come un’autentica perla di saggezza.

Tutto nel mondo é burla.
L’uom é nato burlone,
La fede in cor gli ciurla,
Gli ciurla la ragione.
Tutti gabbati! Irride
L’un l’altro ogni mortal.
Ma ride ben chi ride
La risata final.

Advertisements

6 risposte a “Buon compleanno a Giuseppe Verdi.

  1. principessasulpisello 10 ottobre 2013 alle 10:26 am

    Buon compleanno anche a noi che lo amiamo!

    Mi piace

  2. Giuliano 10 ottobre 2013 alle 6:46 pm

    ho visto che Muti cita un po’ troppo la frase del Rapagnetta, “pianse ed amò per tutti” – massimo rispetto per Muti, ma io dissento, è troppo poco.
    Verdi si arrabbiava, anche, e non poco
    🙂
    è una delle cose che più mi piacciono nella sua musica.
    Per il resto, due secoli sempre eseguito e ascoltato tutti i giorni e in tutto il mondo!!! alla faccia dei fanatici delle top ten e dei best seller

    Mi piace

    • Amfortas 10 ottobre 2013 alle 8:22 pm

      Giuliano, ciao! In effetti a Muti piace molto il lato più nazionalpopolare di Verdi e quindi cita il “Rapagnetta”, ma non è il solo.
      Leggere le lettere di Verdi, ce ne sono un’infinità, è molto più utile per capire la personalità del festeggiato…che sacramentava spesso e stramalediceva i collaboratori (Piave poi…) 🙂
      Le Top Ten impazzano anche per Verdi, i 10 più grandi interpreti, le 10 arie più belle ecc ecc.
      Beh dai, però ogni tanto ci vuole un intervallo con i Creedence o i Cream!
      Ciao 🙂

      Mi piace

      • Giuliano 11 ottobre 2013 alle 8:24 am

        sono due giorni che mi fa compagnia il sogno di Attila (versione Ramey: ne conosci altri così bravi?), anche questo direi che non rientra nel pianse ed amò…
        🙂
        idem il Macbeth
        (anche Creedence e Cream cominciano a passarsela bene, mezzo secolo ininterrotto!)

        Mi piace

  3. Amfortas 11 ottobre 2013 alle 9:01 am

    Giuliano, bravissimo Ramey nella fattispecie, accidenti. Io sono affezionato a Raimondi, non perché sia migliore ma perché è stato il mio primo Attila.
    Macbeth è la mia opera verdiana preferita, perciò…
    Ciao!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: