Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Trionfa il Don Giovanni di Mozart al Teatro Verdi di Trieste.

Ecco qui, su La classica nota, le mie opinioni sull’apertura di stagione del Teatro Verdi. Serata di buon livello, con qualche distinguo non so quanto condiviso sulla regia.
E sì, è scritto Bello senz’anima, non Bullo (strasmile).

p0nQ19z

Annunci

4 risposte a “Trionfa il Don Giovanni di Mozart al Teatro Verdi di Trieste.

  1. Gabriella 31 ottobre 2015 alle 1:01 pm

    Ciao Paolo ti lascio qui un commento lapidario perchè non sono iscritta a Facebook: magistrale. Non aggiungo altro ciao!

    Mi piace

  2. Heldentenor 31 ottobre 2015 alle 6:51 pm

    Condivido quasi tutto, Ulivieri non mi è piaciuto solo in “Deh vieni alla finestra,..”, un po’ fuori intonazione a momenti e “grattato” in un passaggio, forse un po’ di stanchezza o catarro. ma bravo scenicamente e vocalmente. Il povero tenore ha un timbro di bruttezza rara, poverello, ma sa cantare molto bene. Lepore/Leporello…omen nomen anche se a me piace uno ruspante come Terfel, volgare e sopra le righe.Il trio Lupinacci, Lojendio, Marin ha fatto il suo dovere, e anche se qualcuno mi dice che cantando Mozart si riposa la voce credo sia comunque molto impegnativo.I miei compagni loggionisti hanno apprezzato scene e costumi e regia minimal, e devo dire che a me non dispiace. Sarà la vecchiaia o l’overdose di teatro di regia. Il loggione era pieno a metà, ma le gallerie erano strabordanti di gente anche giovane e vestita da sera come si conviene a una prima.Brave signorine e signorini, speriamo tornino.Propongo di cambiare l’inno nazionale, da Fratelli d’Italia alla sinfonia della Gazza ladra più consona ai tempi e musicalmente più interessante. Alla prossima. Andrò a sentire il secondo cast per la mia amica Zanetti.

    Mi piace

    • Amfortas 31 ottobre 2015 alle 7:32 pm

      Heldentenorazzo, ciao. Ulivieri è uno dei migliori artisti che abbiamo e anche uno dei più misconosciuti. Non lo conosco di persona ma credo sia una persona schiva e seria nel suo lavoro, uno che non ama stare sotto i riflettori. A me piace tantissimo da sempre.
      Su Mozart gira ‘sta voce scemissima che sia in qualche modo facile da cantare, mentre io credo sia uno dei compositori più impegnativi per un cantante. Il fatto che di solito (direttori fracassoni permettendo) non ci sia sotto un’orchestra straussiana non significa che sia facile da cantare, tutt’altro. Conosco più cantanti che hanno fatto carriera sbraitando in Verdi o Puccini, fidati.
      Le donne sono state brave con quelle minime riserve che ho espresso nella recensione. Ho visto e ascoltato anche il cast alternativo, ma non ne dico nulla perché delle prove generali non si parla, perché appunto prove sono 🙂
      OperaClick invece seguirà ufficialmente anche il secondo cast, perché siamo pieni di personale che dobbiamo far lavorare, ecchecavolo.
      Ciao e grazie, Paolo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: