Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Intervista a Giulio Ciabatti, regista del Werther al Teatro Verdi di Trieste.

Giulio Ciabatti

Qui, su La classica nota, lo scambio di idee con Giulio Ciabatti, come sempre gentilissimo nonostante l’abbia strappato al suo lavoro.
Un saluto a tutti, alla prossima!

Annunci

4 risposte a “Intervista a Giulio Ciabatti, regista del Werther al Teatro Verdi di Trieste.

  1. Alucard 20 novembre 2015 alle 12:43 am

    Bella intervista!

    Mi piace

  2. Giuliano 26 novembre 2015 alle 10:11 pm

    ti segnalo un titolo dell’Espresso on line di oggi: La Traviata diretta da Ozpetek.
    😦
    verrebbe da dire “qualche redattore/redattrice ignorante”, ma temo proprio che la realtà sia molto peggio.

    Mi piace

    • Amfortas 27 novembre 2015 alle 9:24 am

      Giuliano, ciao. Quello che mi segnali è orrendo ma ormai da considerarsi peccato veniale, purtroppo. Ci sono uffici stampa di teatri con grandissime pretese che prendono cantonate spaventose: Tosca di Rossini, DoniNzetti e altre facezie, spesso poi stampate sulle locandine.
      Ti dirò, ma non è certo il caso del tuo esempio, che il refuso, anche agghiacciante, è sempre in agguato. Io poco tempo fa ne feci uno terribile 😉
      Ciao e grazie.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: