Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Coincidenze? Non credo.

In alcune occasioni, per capire la grandezza di un artista, basta scorrere la cronologia dei suoi impegni. Prendiamo il 1955, anno funesto soprattutto per un motivo, che svelerò più avanti.

Nell’aprile del 1955 Maria Callas cantò la parte di Fiorilla nel Turco in Italia alla Scala di Milano, oltre che qualche recita della Sonnambula, ovviamente come Amina.
Due produzioni storiche, in cui il soprano più celebre di sempre era in compagnia di artisti straordinari come Nicola Rossi Lemeni, Cesare Valletti, Leonard Bernstein, Mariano Stabile, Gianandrea Gavazzeni. Cantanti e direttori d’orchestra che hanno fatto la Storia della Lirica. Non si possono dimenticare i registi, Luchino Visconti e Franco Zeffirelli.
Dal 28 maggio al 7 giugno ritroviamo la Callas alla Scala di Milano, impegnata nella Traviata di Giuseppe Verdi, con Giuseppe Di Stefano ed Ettore Bastianini.
A fine giugno, sempre del 1955, all’Auditorium della RAI, Maria Callas registrava la Norma di Bellini, diretta da Tullio Serafin ed insieme a Ebe Stignani e Mario Del Monaco. Ne esce uno di quei dischi che sono considerati imprescindibili dagli appassionati.
Insomma, nonostante già a maggio del 1955 fosse evidente che stava per accadere qualcosa di terribile in Italia, ma che dico, nel mondo, Maria Callas proseguiva nella sua carriera rivoluzionaria.
Fiorilla, Amina, Violetta, Norma: creazioni artistiche straordinarie.
Eppure, proprio il 7 giugno 1955 nascevo io, che di artistico ho poco e di straordinario ancora meno.
Pensateci, mentre io venivo al mondo, Maria Callas trovava la forza, la concentrazione, per cantare la Traviata alla Scala di Milano!
(anche se, come potete vedere dalla foto, non prese benissimo la notizia)
I grandi artisti si vedono anche da come affrontano le difficoltà, le inquietudini della loro epoca.
Un altro, l’ennesimo, esempio della grandezza di Maria Callas.

12 risposte a “Coincidenze? Non credo.

  1. Giuliano 7 giugno 2019 alle 11:34 am

    mah, ti dirò, io non c’ero proprio, non so bene dov’ero, boh…
    proverò a chiedere a mio fratello che c’era (ma forse dormiva)
    buon compleanno
    🙂

    "Mi piace"

  2. vittynablog 7 giugno 2019 alle 2:03 pm

    Buon Compleanno Paolo!!!! Sono certa invece che la tua nascita ha portato gioia in tante persone !!! ❤

    "Mi piace"

  3. giacinta 7 giugno 2019 alle 5:31 pm

    Buon compleanno! 🙂
    ( bellissima foto )

    "Mi piace"

  4. fabiana stranich 7 giugno 2019 alle 6:20 pm

    Auguri Paolo, felicissimo compleanno! 😀
    Che cucciolo splendido sei in quella foto! E poi… cos’è successo? 😉

    "Mi piace"

  5. Enrico 8 giugno 2019 alle 10:05 pm

    Tanti Auguri!
    Bello Dumbo che ti è accanto nella foto, e la tua espressione è ben più serena di quella della Callas

    "Mi piace"

  6. Amfortas 9 giugno 2019 alle 7:35 am

    Cari Roberto, Giuliano, Vitty, Giacinta, Fabiana ed Enrico: grazie per il passaggio e per gli auguri 😀

    Piace a 1 persona

  7. Rosella 9 giugno 2019 alle 10:00 am

    In ogni caso una annata buona. Buon Compleanno!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: