Di tanti pulpiti.

Dal 2006, episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Tutto chiuso: Intervallo 45 (di puccineschi rimpianti vespertini)

Ne La Bohème di Puccini, opera strappalacrime per eccellenza, verso la fine si svolge questo dialogo:

Mimì
(Lascia cadere le braccia.)
Son bella ancora?

Rodolfo
Bella come un’aurora.

Mimì
Hai sbagliato il raffronto.
Volevi dir: bella come un tramonto.

E, in effetti, in questi giorni di forzata clausura mi manca davvero tanto fotografare i tramonti.
Questo qui sotto è uno, colto un paio di anni fa.
Fuori dalla tragica metafora, per certi versi aveva ragione Mimì.

4 risposte a “Tutto chiuso: Intervallo 45 (di puccineschi rimpianti vespertini)

  1. CASSANDRO 18 aprile 2020 alle 9:15 am

    Al posto di Rodolfo (dato anche il triste loro momento) non sarei caduto nell’eccesso di dire a Mimì: “bella come l’aurora”.

    Per fortuna non mi sono mai trovato nella situazione di sorreggere una Mimì, per cui
    il parallelismo con la bellezza come complimento io lo faccio con “l’imbrunire”, come tu lo hai fatto con la tua lacustre fotografia.

    Anche perché, Amfortas, io ho la fortuna di vivere in una città dove le bellezze sono ad ogni pie’ sospinto, e se l’aurora la fa bella, ancor più forse la fa il tramonto.

    NON SOLO ROMANA

    Roma tu sei e non solo romana,
    chè vive dentro te questa città:
    se pure la prendessi alla lontana
    sei sempre come lei, di qua e di là.

    Estrosa come Trinità dei Monti,
    fuori del mondo come il Palatino,
    decisa e forte come Tor de’ Conti,
    arcana come il Torso di Pasquino.

    Come le catacombe misteriosa
    o uguale al Circo Massimo . . . solare,
    come Piazza Margana sempre in posa,
    o il Colosseo . . . beh! . . . lasciamo stare!

    E come le fontane . . . scintillante,
    siccome gli obelischi . . . ardita e fiera,
    come il suo ‘ponentino’ . . . stuzzicante
    e allegra come allegra è qui la sera.

    Infine debbo dirti, cara amica,
    che pur se la tua età non è più quella
    del primo amor . . . somigli all’Appia Antica:
    è all’imbrunire che si fa più bella.

    (Cassandro)

    "Mi piace"

  2. Amfortas 18 aprile 2020 alle 12:11 PM

    Caro Cassandro, Roma è una città in cui si dovrebbe girare di notte (almeno in tempi normali), perché altrimenti c’è troppa gente in giro. Ti dirò che, per certi versi, nella mia ultima sortita ho apprezzato molto il caos organizzato – in stile rossiniano – delle periferie a quel tempo estreme, tipo San Basilio, per dire. Sono passati ben 12 anni, magari oggi è meglio, boh.
    Ciao, Paolo

    "Mi piace"

  3. CASSANDRO 18 aprile 2020 alle 2:15 PM

    Cosa vuoi che siano 12 anni (di assenza), Amfortas, rispetto ad una tradizione che dura da oltre duemila?!

    Roma non si valuta a decenni . . . Tu scrivi “Roma è una città in cui si dovrebbe girare di notte”.

    Pammuriddiu! . . .

    Giovenale era di tutt’altra idea, al punto di consigliare di fare testamento prima di uscire di notte perché “ti minacciano di morte tutte le finestre che si aprono”, dato il sistema di buttare nottetempo i rifiuti dall’alto, dove abitava la gente meno abbiente.

    In ogni caso Roma, ripeto, non è valutabile tout cout perché . . . . .

    ROMA E’ UN’IDEA

    Roma non è – e non è mai stata –
    soltanto una città, un posto, un luogo
    …è un’idea, e pur se conquistata
    il vincitore attacca al suo giogo.

    La vedi e ti entra nella mente,
    l’assaggi e ne vuoi sempre di più,
    più la conosci e più si fa sfuggente,
    siccome amante giovane, occhi blu.

    E come questa non ti sazia mai,
    si fa desiderare in ogni modo,
    si dà e si ridà, eppure sai

    che ti può dare ancora…Stretto al nodo
    del suo guinzaglio sempre resterai.
    Per lei non vale chiodo scaccia chiodo.

    Mi cuoce da trent’anni nel suo brodo!
    …siccome te con questo corpo sodo,

    questo sorriso di chi cerca guai,
    questo guardare e dir tacendo: “e vaaai!”

    (Cassandro)

    Che aria lirica potrebbe individuarsi per richiamare questo concetto di dono degli dei all’umanità?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: