Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

La stagione del Teatro Ivan Zajc a Fiume.

A pochi giorni dall’apertura ufficiale della nuova stagione operistica, il Teatro nazionale croato Ivan de Zajc di Fiume presenta a Trieste la stagione operistica, concertistica e di balletto. La conferenza-evento al Caffè Tommaseo, impreziosita da alcune performance degli artisti delle compagnie stabili del teatro, è stata organizzata dall’Associazione Amici della lirica Giulio Viozzi, che da diversi anni segue e promuove l’attività artistica del vivace teatro fiumano. Proprio l’assidua frequentazione di questo teatro da parte del pubblico triestino ha portato anni fa alla scelta di presentare a Trieste quella parte della ricca e sfaccettata stagione del Zajc dedicata agli amanti della musica e della danza.

Hanno preso parte all’incontro il sovrintendente del teatro Marin Blažević, il direttore artistico del Balletto Maša Kolar, il direttore musicale principale Valentin Egel, mentre i numeri di canto e danza a corredo della presentazione sono stati a cura di Leonora Surian Popov, Serena Ferraiuolo, Anamarija Knego e Michele Pastorini.

TRISTAN

OPERA

La stagione operistica del Zajc, curata dal direttore artistico Filip Fak, comprende cinque titoli. L’apertura del 24 novembre sarà nel segno dell’amatissima Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart, nella regia di Renata Carola Gatica, con la direzione del maestro Valentin Egel e un cast di giovani promesse dell’opera, talenti da scoprire e che certamente conquisteranno il pubblico di tutte le generazioni con il fascino eterno di questa fiaba simbolica.

Seguiranno nel mese di marzo due atti unici in coproduzione con il TNC di Osijek. Si tratta dell’insolita e intrigante combinazione del Gianni Schicchi di Puccini e di Arlecchino di Ferruccio Busoni. La regia del primo è curata dal celebre Fabrizio Melano, che da oltre quarant’anni collabora con i maggiori teatri d’opera internazionali e principalmente con il Metropolitan di New York. L’Arlecchino di Busoni, nella regia di Marin Blažević, è la parodia di diverse opere, ma anche dello stesso genere dell’opera lirica. Al fianco dei solisti dell’Opera di Fiume si esibiranno i membri del Dramma Italiano di Fiume e i solisti dell’Opera di Osijek. L’eccellente Giorgio Surian interpreterà Gianni Schicchi, Anamarija Knego vestirà i panni di Lauretta, mentre Andrea Tich sarà Arlecchino.

La collaborazione con l’Orchestra filarmonica di Zagabria si concretizzerà in questa stagione d’opera nella première dello spettacolo di punta della nuova stagione, ovvero Erwartung di Arnold Schönberg, definita dall’autore stesso come la “rappresentazione al rallentatore di un secondo di pura eccitazione spirituale” nella descrizione musicale della notte angosciosa vissuta da una donna che cerca nel bosco il proprio amante. La protagonista sarà Dubravka Šeparović Mušović. Accanto a questa première, il dittico al femminile verrà completato dalla ripresa di Didone ed Enea di Henry Purcell, proposta al pubblico per la prima volta nel 2018 nella regia della giovane regista finlandese Mirva Koivukangas.

Nei mesi scorsi l’Opera di Fiume ha proposto alcune fortunate riprese di Madama Butterfly, Tosca e Cavalleria rusticana, mentre altre riprese sono in programma nel 2022, a partire dall’opera Roméo et Juliette di Charles Gounod, seguita dal Tristan und Isolde di Wagner nella regia della statunitense Anna Bogart con ospiti d’eccezione nei ruoli principali: Maida Hundeling nelle vesti di Isotta e Lars Cleveman nei panni di Tristano.

CONCERTI

Maida Hundeling ha dato l’avvio anche alla stagione concertistica del Zajc con il recente concerto di gala in un’antologia di brani d’opera. L’orchestra del teatro, l’unica in Croazia ad affiancare attività sinfonica ed operistica, sarà impegnata in dicembre nell’esecuzione della Sinfonia n. 4 di Čajkovskij e del Concerto per violino di Max Bruch con il solista Anton Kyrylov. Seguirà il Concerto di Capodanno dal titolo suggestivo Le mille e una notte e musiche dai tratti esoticì.  

All’inizio dell’anno sarà possibile ascoltare la Sinfonia n.2 di Gustav Mahler sotto la direzione del maestro Philipp von Steinaecker, in collaborazione con il coro della Radiotelevisione croata. Seguirà una serata dedicata alla musica russa, con la miniatura Il Lago incantato di Lijadov e il Concerto per violino e orchestra di Prokofiev interpretato dal giovane violinista tedesco Niklas Liepe. 

Il concerto successivo proporrà l’anteprima croata di un brano insolito, un Concerto per chitarra, basso elettrico e orchestra di Lauri Porra con l’autore nelle vesti di solista. Sarà anche presentato per la prima volta a Fiume il Concerto per orchestra di Witold Lutoslawski diretto dal maestro Ville Matvejeff.

L’Orchestra sinfonica di Fiume celebrerà la settimana pasquale con l’esecuzione della celeberrima Passione secondo Matteo di Bach, mentre nel concerto successivo il Maestro Valentin Egel dirigerà un singolare abbinamento tra l’ultima sinfonia di Haydn e la prima sinfonia di Brahms, precedute dalle brahmsiane Variazioni su un tema di Haydn

Una chicca speciale è rappresentata dall’evento a conclusione della stagione 2021/2022: il violoncello solista dell’Orchestra filarmonica di Berlino Bruno Delepelaire, ha composto un concerto su commissione dell’Orchestra filarmonica di Fiume e ne sarà l’interprete principale. Nella stessa serata sarà possibile ascoltare anche il Concerto per violoncello di Elgar e la Sinfonia n.1- Titano di Gustav Mahler.

BALLETTO

Nella stagione 2021/2022 il Balletto di Fiume, diretto da Maša Kolar, presenterà un programma basato sull’eccellenza e la varietà. Assecondando le aspettative del pubblico, Lo schiaccianoci sarà il classico delle feste natalizie in una splendida produzione firmata dal coreografo Mauro de Candia.

Nel mese di febbraio andrà in scena la prima del balletto Trilogia mediterranea che comprende Pulcinella del coreografo italiano Giovanni di Palma (un omaggio alla commedia dell’arte), Preludio al pomeriggio di un fauno di Claude Debussy, Rapsodia spagnola nella coreografia di un nome emergente della danza europea, ovvero Filipe Portugal.  

Un nome affermato come quello del celebre coreografo Jiříj Bubeniček darà voce nel mese di aprile alla più romantica delle storie d’amore, Romeo e Giulietta, nel suo magnifico connubio tra  Shakespeare e Prokofiev.

FOTO in allegato dagli spettacoli DIDONE E ENEA, ROMEO E GIULIETTA, TRISTANO E ISOTTA

Associazione triestina Amici della Lirica Giulio Viozzi/Via G. Mazzini, 26 – Trieste/info@amiciliricaviozzi.it

HNK Ivana pl. Zajca/PRESS OFFICE tel.++385.51.355.915/ email: milena.jerneic@hnk-zajc.hr


OPERA 2021/22

Wolfgang Amadeus Mozart

IL FLAUTO MAGICO

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Regista: Renata Carola Gatica

Prima produzione a Fiume: 24 novembre 2021

Collaborazione con il Dramma Italiano e coproduzione con il Teatro nazionale di Osijek

Ferruccio Busoni

ARLECCHINO

&

Giacomo Puccini

GIANNI SCHICCHI

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Registi: Marin Blažević (“Arlecchino”), Fabrizio Melano (“Gianni Schicchi”)

Protagonisti: Giorgio Surian, Anamarija Knego, Aljaž Farasin, Michaela Selinger, Domagoj Dorotić, Ivana Srbljan

Première a Fiume: 2 marzo 2022

Henry Purcell

DIDONE ED ENEA

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Regista: Mirva Koivukangas

Protagonisti: Michaela Selinger, Ivana Srbljan, Domagoj Dorotić, Marko Fortunato

Ripresa: 18 marzo 2022

&

Coproduzione con l’Orchestra filarmonica di Zagabria 

Arnold Schönberg

ERWARTUNG / ATTESA

Monodramma in un atto

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Regista: Marin Blažević

Mezzosoprano: Dubravka Šeparović Mušović

Première a Fiume: 18 marzo 2022CONCERTI 2021/22

Beethoven, Bruch, Čajkovskij

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Solista: Anton Kyrylov, violino

Ludwig van Beethoven: Coriolano – ouverture

Max Bruch: Concerto per violino e orchestra n. 1 in sol minore

Peter Iljič Čajkovskij: Sinfonia n. 4 in fa minore

4 dicembre 2021

Concerto di capodanno – Le mille e una notte

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Nikolaj Rimskij-Korsakov: Sheherazade, suite sinfonica

Carl Nielsen: Aladdin, suite (brani)

Aleksandar Borodin: Danza delle fanciulle polovesiane dal II atto dell’opera Il principe Igor

Aram Chačaturjan: Adagio dal balletto Spartak

Johann Strauss II.: Valzer, polke, marce…  e altre sorprese

27, 28, 29 e 30 dicembre 2021

In collaborazione con l’Orchestra sinfonica e il Coro della Radio televisione croata

Mahler: Sinfonia n. 2 – Resurrezione

Direttore d’orchestra: Philipp von Steinaecker

Solisti: Anamarija Knego, soprano; Ivana Srbljan, mezzosoprano

Gustav Mahler: Sinfonia n. 2 in Do minore

28 gennaio 2022

Liadov, Prokofiev, Rachmaninoff

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Solisti: Niklas Liepe, violino

Anatolij Lijadov: Il lago incantato, canto sinfonico

Sergej Prokofiev: Concerto n. 2 in sol minore

Sergej Rachmaninoff: Danze sinfoniche, suite per orchestra

19 febbraio 2022

Sibelius, Porra, Lutosławski

Direttore d’orchestra: Ville Matvejeff

Solista: Lauri Porra, chitarra basso elettrica

Jean Sibelius: La figlia di Pohjola, poema sinfonico

Lauri Porra: Concerto per chitarra basso elettrico e orchestra

Witold Lutosławski: Concerto per orchestra

29 marzo 2022

Bach: Passione secondo Matteo

Direttore d’orchestra: Philipp von Steinaecker

Johann Sebastian Bach: Matthäus-Passion / Passione secondo Matteo, BWV 244

15 aprile 2022

Brahms, Haydn

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Johannes Brahms: Variazioni su un tema di Haydn in mi maggiore

Joseph Haydn: Sinfonia n. 104 in Re maggiore, Londra

Johannes Brahms: Sinfonia n. 1 in do minore

10 maggio 2022

Gran finale – Delepelaire, Elgar, Mahler

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Solisti: Bruno Delepelaire, violoncello (violoncello solista dell’Orchestra filarmonica di Berlino)

Bruno Delepelaire: première della sua nuova composizione

Edward Elgar: Concerto per violoncello e orchestra in mi minore

Gustav Mahler: Sinfonia n. 1 in Re maggiore – Titano

18 giugno 2022


BALLETTO 2021/22

TRILOGIA MEDITERRANEA:

Igor Stravinskij, Giovanni Battista Pergolesi – Giovanni di Palma

PULCINELLA

Coreografo: Giovanni di Palma

&

Claude Debussy – Maša Kolar

IL POMERIGGIO DI UN FAUNO

Coreografa: Maša Kolar

&

Maurice Ravel – Filipe Portugal

RAPSODIA SPAGNOLA

Coreografo: Filipe Portugal

Première: 11 febbraio 2022

Sergej Prokofiev

ROMEO E GIULIETTA

Il Balletto e l’Orchestra sinfonica di Fiume

Direttore d’orchestra: Valentin Egel

Coreografia e concetto: Jiří Bubeníček

Première: 28 aprile 2022

2 risposte a “La stagione del Teatro Ivan Zajc a Fiume.

  1. Enrico 29 novembre 2021 alle 10:18 am

    Interessante come il programma d’opera non si possa certo definire “popolare” (termine che peraltro non mi piace), dato che anche “Die Zauberflöte” non è tra le opere più conosciute dagli appassionati d’opera che magari hanno collezioni con varie edizioni delle più celebri opere di compositori Italiani, ma Mozart (e forse anche Wagner) lo conoscono e praticano poco

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: