Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Archivi delle etichette: Kaufmann

Recensione seria del nuovo disco di Jonas Kaufmann: You mean the world to me.

Preceduto dal consueto battage pubblicitario è uscito nei giorni scorsi, per la Sony Classical, l’ultimo disco dedicato all’operetta di Jonas Kaufmann. Voglio sgombrare subito il campo da ogni dubbio: si tratta di una registrazione straordinaria e, a costo di essere frainteso, non esito a definire questa incisione come la migliore della già lunga lista del tenore tedesco. Non mi metto neanche a operare i consueti sottili distinguo e lascio ai detrattori ad ogni costo il piacere di considerare il mio parere come una diminutio dell’arte di Kaufmann e annoverarmi nel nutrito elenco dei traditori venduti alle perfide multinazionali del disco.Jonas Kaufmann Du Bist Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Recensione abbastanza seria di The Verdi album, ultima fatica discografica del tenore Jonas Kaufmann.

Jonas Kaufmann è il cantante lirico più famoso del momento, insieme con Anna Netrebko. I loro nomi sono sufficienti a decretare il sold out in qualsiasi teatro del mondo. Inoltre, sono tra i pochissimi artisti (assieme a Cecilia Bartoli, Juan Diego Flórez) che fanno vendere dischi in un periodo in cui per le case discografiche parlare di crollo delle vendite è raffinato esercizio di retorica.cope 1 jonas-kaufmann-the-verdi-album Leggi il resto dell’articolo

Recensione abbastanza seria di Wagner, ultimo disco di Jonas Kaufmann.

Un paio di mesi fa è uscito per la Decca l’ultimo disco di Jonas Kaufmann, il tenore più richiesto e famoso del momento. Leggi il resto dell’articolo

Recensione semiseria di Lohengrin di Richard Wagner al Teatro alla Scala di Milano, ovvero, Freud for dummies: “Provaci ancora, Guth”.

Paolo Isotta2, la vendetta Recensione di Daland sul suo blog

Recensione di Ugo Malasoma su OperaClick  Recensione di Alberto Mattioli sulla Stampa Recensione prima parte di Paolo Isotta sul Corriere della Sera Recensione di Aspasia su IldiavoloascoltaMozart Recensione di Enrico Stinchelli sul suo sito Parere sulla regia di Daland sul suo blog Recensione di Filippo Facci sul PostRecensione di Pietro Bagnoli su OperadiscLuca Chierici sul Corriere MusicaleLaura Bigi sul Corriere Musicale

Jonas Kaufmann (qui con la Petersen che ha cantato la generale)

Jonas Kaufmann (qui con la Harteros, poi costretta al forfait)

Premessa indispensabile, da leggere in stile sillabato rossiniano come si fa con le avvertenze per i farmaci: una recensione ricavata dalla ripresa televisiva di uno spettacolo operistico è forzatamente incompleta in quanto solo in teatro si possono valutare compiutamente alcune caratteristiche dell’allestimento delle voci dei cantanti e della direzione d’orchestra (smile!).
Segnalatemi nei commenti altre recensioni, per cortesia, così organizziamo una piccola rassegna stampa. Leggi il resto dell’articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: