Di tanti pulpiti.

Episodiche esternazioni sulla musica lirica e amenità varie. Sempre tra il serio e il faceto, naturalmente. #verybullo

Quel vecchio maledivami…

Stamattina un ragazzino, in sella al suo motorino, mi ha tagliato la strada rischiando di lasciarci la pelle.
Anch’io mi sono spaventato, perché l’ho evitato per un pelo.
 
 
L’ho mandato a fanculo con grande soddisfazione, comunque.
Dopo pochi minuti, mi sono fermato a bere un caffè in un bar.
C’era anche lui, parlava con un paio di amici e diceva:
“Ciò, do minuti fa roba che un mona de vecio me copi! ‘Sto cojon iera anca incazà, el me gà zigà drio de tuto!”
 
Mona sì, cojon anche, ma vecio a chi???
Questo episodio mi ha rovinato tanto la giornata che non riesco a mettermi il pannolone in modo decente.
 
Annunci

23 risposte a “Quel vecchio maledivami…

  1. bobregular 3 maggio 2007 alle 9:40 am

    alcuni avventori del bar giurano anche che si sia levato spontaneo un coro: «….Monterone!»

    😀

    Mi piace

  2. utente anonimo 3 maggio 2007 alle 9:49 am

    ..la senti la mia mano sulla tua spalla?
    Mandalo mentalmente a quel paese, il ragazzino si vantava perchè questo gli dava modo di sentirsi vivo. D’altra parte lo stereotipo negativo legato all’età esiste e persiste. Ma ho un dubbio politico: come avrebbe definito quel ragazzino il settantenne Berlusconi? Glielo puoi domandare, se lo tiri sotto la prossima volta? Un abbraccio, flavia

    Mi piace

  3. utente anonimo 3 maggio 2007 alle 10:13 am

    Mi sorge un dubbio…ma ‘sto post non andava messo nella categoria anziani???
    Ciao 😉

    Mi piace

  4. utente anonimo 3 maggio 2007 alle 10:53 am

    Quando uno non sopporta più le persone più giovani vuol dire che sta diventando davvero vecchio, vero?
    No perchè a me ultimamente sta succedendo sempre più spesso… Lo chiedo a te che, in quanto anz… ehm… maturo, saprai sicuramente darmi una buona risposta.

    La (fu) giovin Margot :p

    Mi piace

  5. MariaStrofa 3 maggio 2007 alle 12:42 pm

    ciao amfortas, meno male che non è successo niente di grave.

    mi permetto di segnalarti questo post dell’ottima princy che di sicuro ti interesserà.

    http://laprincipessasulpisello.splinder.com/post/12021660

    Mi piace

  6. utente anonimo 3 maggio 2007 alle 1:11 pm

    Ieri sera con la nostra figlia più grande (quindicenne), si parlava del concerto del primo maggio, al quale lei ha assistito in loco. Io stavo dicendo che avevo apprezzato (ovviamente in televisione, comodo sul mio divano) il gruppo italiano degli After Hours, e lei ha detto che, si, il leader del gruppo ha una certa età, però è molto bravo. Al che io le ho chiesto cosa inetendesse per “una certa età”. La sua risposta è stata trenta-trentacinque anni. Ho avuto una crisi di nervi… e sto ancora piangendo…
    alessandro

    Mi piace

  7. Princy60 3 maggio 2007 alle 4:22 pm

    Ciaoooo! Ma qui, per me è una festa lirica e ironia a go go! Ringrazio MariaS della presentazione e mi pare che potremo intenderci su un sacco di cose! A presto! ;-)***

    Mi piace

  8. filorosso 3 maggio 2007 alle 5:41 pm

    Io un sedicenne in motorino l’ho tirato sotto. O meglio, ha infilato i pedali del suo motorino nel copricerchio della mia ruota, mentre faceva la gimkana al semaforo, ed è caduto.
    Non si è fatto niente, grazie al cielo, perchè mi sono fermata in tempo. Fossi stata più giovane, magari sarei andata più forte.
    Non so se era per la botta ricevuta, o per la paura di una richiesta di risarcimento danni, ma non mi è sembrato spavaldo per niente.
    Ho ricomprato un copricerchio nuovo, e pazienza.
    Certo che se sapessi che mi chiama “vecchia”, gli manderei il conto anche dello specchietto.
    Baci, Filo

    Mi piace

  9. utente anonimo 3 maggio 2007 alle 7:48 pm

    ah, ho riso troppo!!! appena diventi capo del mondo gli togli la patente e lo sbatti dentro! 😀

    ah, e non è che mi assegneresti anche un autista personale?

    ciaoooo
    butter

    Mi piace

  10. utente anonimo 4 maggio 2007 alle 9:05 am

    ci penso io al malandrino! Gli sguinzaglio dietro Conan.
    E nel frattempo, in tutta confidenza, che non si venga a sapere…beh…ho un’infatuazione per un ultraottantenne.
    Ma lui fa l’indifferente!

    Mi piace

  11. utente anonimo 4 maggio 2007 alle 10:13 am

    Pensavo una cosa, la pensavo quando ero ragazzo, cioè quando avevo quindici o vent’anni, e la penso tuttora… pensavo che i ragazzi sono stupidi.
    Pensavo proprio che sono sciocchi, ignoranti, volgari, rozzi, arroganti, ma soprattutto ignoranti in modo colpevole. Ritenevo che non sapessero un cazzo del mondo (questa condizione si riproduce per molti pure in età successive), e che parlassero a vanvera su qualsiasi argomento.
    Pensavo – quando avevo quindici o vent’anni e lo penso pure oggi – che qualunque ragazzo dopo vent’anni sarebbe diventato una persona migliore (anche di poco), più intelligente, più colta, più educata, meno arrogante e stupida in maniera irritante di come era adesso.
    Sono orgoglioso di avere fatto queste riflessioni quando ero poco più di un moccioso… è troppo facile farle ora. Ciao, amfortas.

    Mio Capitano

    Mi piace

  12. utente anonimo 4 maggio 2007 alle 3:02 pm

    Te lo sei ritrovato nel bar? E hai resistito alla tenzazione superdeliziosissima di “coparlo” “là per là”? Dico per la tua giornata, sarebbe stata indubbiamente migliore 😉
    Un abbraccio, grande not!

    Mi piace

  13. utente anonimo 4 maggio 2007 alle 3:36 pm

    O io scherzavo eh…anche perchè ovunque nel blog ho letto della tua prestanza e quindi ‘sto ragazzino doveva essere proprio ancora rincoglionito dalla paura x esser quasi finito sotto, quando ha usato quell’appellativo…
    E tu non hai replicato? Se fossi stata al tuo posto, povero lui!!!
    Buon w.e. 🙂

    Mi piace

  14. utente anonimo 4 maggio 2007 alle 4:24 pm

    e io che ti dicevo?……
    ad ogni modo devi guardare il culo sulla sella………..

    by malmostosa/.)

    Mi piace

  15. utente anonimo 4 maggio 2007 alle 9:09 pm

    Lo confesso: i motociclisti mi rompono le palle. Sono solidale.
    Se ti ricapita. sbattigli il pannolone in faccia.
    LA PIOVRA

    Mi piace

  16. VanaMind 4 maggio 2007 alle 10:49 pm

    Quando il pannalone è indossato in modo indecente eccita le vecchiette… poi è meglio essere prudenti quando si esce di casa…

    ;D

    Mi piace

  17. utente anonimo 5 maggio 2007 alle 9:11 am

    Se Bruson può permettersi di bissare all’Opera di Roma…allora nessuno è vecchio

    Mi piace

  18. utente anonimo 5 maggio 2007 alle 9:56 am

    Mio povero pannolone trattare così te e pensare che ti eri appena cambiato, vabbuò coraggio ricambiati dai che ti aspettiamo tutti noi anziani al bar dei veci li all’angolo lo vedi o no?Baci a te e a Ripley;-)Nenè

    Mi piace

  19. ivyphoenix 5 maggio 2007 alle 12:17 pm

    amfortas caro, ti ricordi come giudicavi a 15 anni quelli della tua età?
    rassegnamoci!
    son solo mocciosetti 😉

    Mi piace

  20. utente anonimo 5 maggio 2007 alle 4:17 pm

    Ma tu puoi immaginare la mia depressione quando a teatro arriva una nuova maschera e appena mi vede girare di corsa per i corridoi mi chiede “Desidera, signora”?!

    Dai coraggio
    ;-))))

    la ranger (ma non dovevi mandarmi una mail, secoli fa?)

    Mi piace

  21. utente anonimo 7 maggio 2007 alle 9:17 pm

    alla mia veneranda età non sei più neppure compassionevole, te copan e basta. Consolati ne hai ancora di tempo e quando i giovincelli ti sfottono, vuol dire che sei ancora…anziano, altro che vecio. Giovanni

    Mi piace

  22. minstrel 8 maggio 2007 alle 11:22 am

    Per ora ho solo subito la condanna del “lei” automatico. Credo che sia una botta morale simile quella che hai ricevuto…

    Insomma, ti sono vicino carissimo!

    yours

    MAURO

    Mi piace

  23. sgnapisvirgola 12 maggio 2007 alle 2:50 pm

    Ciao amico mio carissimo:) Ti comprendo assai. Un tempo se le commesse mi davano del tu mi arrabbiavo perchè mi sembrava una mancanza di rispetto, andesso mi ringalluzzisco perchè mi fa sentire giovane. Alla fine sono loro cehs ono maleducate non io che ringiovanisco, ma un gesto ouna parola buttate a caso possono far girare la giornata. Forse per lui sarai anche “vecio” ma questo ragazzetto per tutti noi è un gran coglione. Augurandogli di arrivare ad essere vecio pure lui comunque, che se va così per strada, se s’impegna un po’ non ci arriva di sicuro. Buon w.e.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: